Le Altre

Bari, si pensa alla ripartenza: ma per la Serie C la strada è solamente una

Redazione TuttoMatera.com
20.07.2018 17:33

I tifosi del Bari, foto: Fonte Web

"È un’operazione difficilissima, ma voglio tentare il tutto per tutto e far ripartire il Bari da un campionato più consono alla nostra tradizione sportiva e al calore dei tifosi biancorossi". È il commento del sindaco di Bari, Antonio Decaro che cercherà di portare avanti una missione davvero complicata: cercare di far conservare al capoluogo pugliese un torneo professionistico.

L’obiettivo di Decaro è quello di ottenere una deroga dalla Figc per poter ammettere il Bari in Serie C, visto e considerato che difficilmente si raggiungerà il numero delle 60 squadre iscritte. Dall’altra parte, invece, c’è sempre l’iniziativa di Nicola Canonico di voler trasferire il titolo del Bisceglie a Bari, attraverso una richiesta straordinaria presentata alla Figc. Nelle ultime ore, si era anche paventata l’ipotesi, secondo la quale, fosse già arrivato un primo parete positivo, soprattutto da parte del Coni, sulla questione. Canonico, però, attraverso i suoi canali ufficiali, ha smentito.

Corsa contro il tempo in casa Bari per poter conoscere il futuro. Al momento, oltre l’ipotesi Serie B che sembra essere quella più percorribile, si sta cercando di trovare il Piano B. Al momento, per poter ripartire dalla terza serie, l’unico percorso percorribile è quello di Canonico. Già a Ferrara, nell’estate 2013, la famiglia Colombarini fece la fusione fra Spal e Giacomense, attraverso una mossa straordinaria, stabilita dall’articolo 20 delle Noif.

Commenti

Trapani, fra passato e presente: l'allenatore è il nodo da sciogliere. La situazione
Matera, arriva il semaforo verde dalla Figc: finalmente si parte