Sala Stampa

Imbimbo: "Vetrina per noi. La penalizzazione? Ragazzi più forti adesso"

Roberto Chito
02.11.2018 19:10

Il tecnico Eduardo Imbimbo, foto: Emanuele Taccardi

"La squadra sapeva sin da agosto di questa penalizzazione, pertanto è cambiato poco o nulla. Sono sicuro che non ci sarà nessun contraccolpo psicologico da questo punto di vista, proprio perché era una situazione della quale avevamo già preso coscienza". Messaggio importante, quello del tecnico Eduardo Imbimbo alla vigilia di Trapani-Matera che sarà molto importante per i biancoazzurri che cercano continuità.

Il Matera proviene dal turno di riposo dove il tecnico Imbimbo ha cercato di porre i giusti correttivi: "Da parte della squadra ho avuto la netta sensazione che dopo la partita contro la Casertana, in un certo senso ci sia stata una svolta. Quella contro i falchetti è stata una prova importante sotto tanti punti di visti, e alla ripresa degli allenamenti non ho fatto che sottolineare questo aspetto ai ragazzi. Quella partita deve essere la metamorfosi per continuare in questo modo. Pertanto, dobbiamo prenderla come punto di riferimento per quanto riguarda il futuro. Mi auguro che la squadra possa non più commettere certi tipi di errori che si sono ripetuti diverse volte. Sono convinto che da questo punto di vista ci sia stata una maturazione cercando di non farsi troppo prendere quando le cose vanno male. È evidente poi, che il cambio societario ha portato serenità al gruppo. Sono convinto, inoltre che mettendo insieme questi aspetti, i ragazzi possano sentirsi più forti".

Dalla Casertana al Trapani. Il Matera, adesso è atteso da un’altra grande e soprattutto chiamato ad un altro esame importante: "Credo che sarà una bellissima partita. Ci sono moltissime componenti che mi fanno pensare questo. Di fronte ci troveremo una squadra molto forte. Sarà un confronto in cui se fosse un giocatore avrei tutti i motivi per mettermi in mostra. Infatti, di fronte c’è un avversario di tutto rispetto e i motivi per poter far bene sono diversi. In settimana ho misurato molto bene le parole per poter fare capire alla squadra che domani è un palcoscenico importante, nel quale mettersi in mostra, più di tante alte partite. Questo è molto facile da dover gestire. Però, può diventare difficile se non ci metti caparbietà, concentrazione e convinzione".

A Trapani, potrebbe esserci lo stesso modulo visto contro la Casertana: dunque 3-4-1-2 e non 3-5-2? Da questo punto di vista, Imbimbo, è chiaro: "Applicheremo le giuste soluzioni in base alle nostre caratteristiche. Non dobbiamo assolutamente sottovalutare il fatto che anche a partita in corso potrebbe esserci un aspetto tattico diverso. Triarico? A Cava dei Tirreni ha accusato un fastidio muscolare e non mi ha chiesto la sostituzione. Pensavamo che si trattasse di un problema leggero. Invece, non è stato così. Sta ultimando il suo recupero. Abbiamo preferito non rischiarlo, sarebbe stato un azzardo. Aspetto che possa recuperare totalmente e averlo a disposizione per un lungo tempo".

Commenti

Probabile formazione - Matera, nuova conferma dall'ultimo undici?
Serie A, l'anticipo del venerdì - Triplo Mertens lancia il Napoli: pokerissimo all'Empoli con vista Champions League