Il Tema

Tradito da chi ha sempre difeso: Imbimbo, questa non la meritavi

Roberto Chito
29.12.2018 20:00

Il tecnico Eduardo Imbimbo, foto: Fonte Web

È da circa una settimana che non è più nelle possibilità di fare il suo lavoro. Eppure, per la squadra si è sempre sacrificato, prendendosi responsabilità che a volte non erano le sue. Ha sempre difeso la squadra e alla fine, ancora lui si è visto scaricato in questo modo. Sicuramente, questo atteggiamento, il tecnico Eduardo Imbimbo da parte dei suoi giocatori non se lo sarebbe mai aspettato.

Ormai, è da una settimana che il tecnico irpino non riesce a svolgere il suo lavoro. Come si fa in queste condizioni? Anche domani, l’allenatore avellinese guarderà la partita dalla tribuna, come un semplice spettatore. Probabilmente ad assistere ad un’altra sconfitta, visto che alla Berretti non si può chiedere nulla. E pensare che le sfide contro Reggina e Rieti dovevano essere fondamentali per quanto riguarda l’obiettivo salvezza. Un traguardo che oggi rischia di essere pregiudicato. Domani, infatti, arriverà la terza sconfitta consecutiva. Sicuramente, qualche concorrente allungherà e per il Matera, le 17 partite del girone di ritorno saranno davvero difficilissime.

Il tutto, infatti, rischia di essere pregiudicato. E chi ne sta pagando di più le conseguenza è proprio Eduardo Imbimbo. Lui, domani sarebbe voluto essere in campo, a guidare la sua squadra, quella per la quale si è sempre preso critiche, definendo questo gruppo il migliore che poteva avere. Peccato che alla fine, a tradirlo sono stati propri i suoi ragazzi. Quelli che hanno deciso di scioperare, condannando il Matera a due sconfitte consecutive, non che a Castellammare di Stabia chi è andato in campo ha fatto chissà cosa.

E così, Imbimbo, dal dirigere la squadra in campo, si è ritrovato a passeggiare nei Sassi, in attesa di un qualcosa che poteva prendere una piega diversa, di sviluppi che potevano cambiare una situazione difficile. E da tecnico, è diventato spettatore nelle due partite in cui servivano punti davvero importanti per la salvezza. Questa volta, però, chi non ha nessuna colpa è proprio lui.

Rieti, la probabile formazione - Cheu potrebbe rinunciare a due punti fissi del suo scacchiere: possibili altri cambi?
Matera, dove ha portato questo braccio di ferro? Serve la verità sul futuro