Serie C News

Gravina: "Estate da dimenticare, ma ora si parte. Elezioni? Questo il nostro progetto"

Redazione TuttoMatera.com
12.09.2018 17:05

Il presidente Gabriele Gravina della Lega Pro, foto: Fonte Web

"Si parte con un pizzico di amarezza per questa estate un po’ turbolenta. Il nostro auspicio, è che dopo questo strappo, si possa ricominciare con serenità e lungimiranza. Si parte con la voglia di dare riferimenti certi ai nostri club". A parlare è il presidente Gabriele Gravina, che a margine della prestazione dei calendari di Serie C, ha fatto il punto della situazione dopo le note vicende.

Gravina, a Rmc Sport Network, sembra aver già in mente un progetto per poter cambiare la Lega Pro: "Al momento, servono meno squadre professionistiche. Secondo le logiche che sono state portate avanti in questo momento, la Lega Pro non si trova d’accordo. Ci vogliono cinque anni per dei cambiamenti e noi non abbiamo tutto questo tempo. Abbiamo chiesto una riforma veloce e rapida: vogliamo rendere la Lega Pro una Lega Semiprofessionistica. Si tratta di un provvedimento che ha la chiara consapevolezza di come non si può reggere un mondo professionistico del genere. Chiediamo aiuto al Coni, a Governo e anche la sottosegretario Giorgetti. Il tutto in modo da dare certezze e riferimenti al nostro mondo".

Importanti anche le elezioni del prossimo 22 ottobre in Figc: "Ci arriveremo con un patto d’onore che rende molto forte il 73 per cento. Non ho voluto parlare di numeri perché a me piacere parlare delle qualità delle persone che hanno una grande voglia di riformare il calcio italiano. Non è un blocco ermeticamente chiuso. Da parte nostra c’è piena disponibilità nel ricevere supporto. Resta l’idea che questo 73 per cento deve esprimere il presidente e non accettiamo alcun tipo di schermaglia che gli altri vogliono utilizzare per creare spaccature".

Commenti

Girone C, la programmazione completa: fra infrasettimanali, soste e fasce orarie
Matera Calcio, la nota: "Noi a La Martella? Sì, ma a queste condizioni"