Primo Piano

L'anno dei protagonisti: Maciucca, stagione davvero maledetta

Roberto Chito
27.05.2018 16:45

Il difensore Riccardo Maciucca in azione, foto: Emanuele Taccardi

Una stagione completamente da dimenticare. La sua annata è durata quasi due mesi. Poi, un problema ha messo ko Riccardo Maciucca. Un vero e proprio peccato per un giovane giocatore, si sicuro avvenire che dopo la stagione disputata in Serie B a Latina, nella Città dei Sassi cercava di rimettersi in discussione in un campionato diverso.

Invece, le cose sono andate in maniera completamente diversa da come ci si aspettava. Maciucca, dopo il fallimento del Latina, accetta il progetto del Matera, a cui si lega per ben due stagioni. Giocatore duttile, capace di giocare come esterno di centrocampo, ma anche come terzino. In altre circostanze, giocò come difensore centrale. A Matera, però, ha ricoperto le prime due posizioni. Di spazio, però, ne trova davvero poco. L’unica partita che ha giocato per novanta minuti risale alla prima di campionato contro l’Akragas.

Poi, è entrato in campo per diversi spezzoni. A cominciare dalle due sfide di Tim Cup, prima contro la Casertana, poi contro l’Avellino. Anche in campionato, nelle dieci partite in cui è stato presente, solamente in sei è sceso in campo. Una partita giocata interamente, in tutte le altre è entrato a match già cominciato. Dopo il match contro il Lecce del 21 ottobre, è completamente sparito dalla circolazione. Chissà se la prossima stagione gli andrà meglio.

   

IL RENDIMENTO

GIRONE C: 6 presenze.

TIM CUP: 2 presenze.

TOTALE: 8 presenze e 234 minuti giocati.

Commenti

Fidelis Andria, cambiano improvvisamente gli scenari per la panchina? La situazione
Ventura: "Delegittimato dopo la Spagna. Avrei preso una decisione in caso di qualificazione"