Le Altre

Casertana, il patron D'Agostino sbotta: "Su Fontana niente da dire, questa la situazione. Se resto? Ecco da cosa dipende"

Redazione TuttoMatera.com
25.10.2018 12:10

Il patron Giuseppe D'Agostino della Casertana, foto: Giuseppe Scialla

"Per quanto riguarda la posizione di Fontana non c’è niente da dire. Non capisco perché dopo sei partite già lo vogliono cacciare. Ci vuole maggiore equilibrio sotto tanti punti di vista e i conti si fanno sempre alla fine". È la sfuriata del presidente Giuseppe D’Agostino, numero uno della Casertana che non le manda a dire.

In una conferenza stampa in settimana, il dirigente rossoblu, ha alzato la voce su quelle persone che avevano chiesto le dimissioni al tecnico Fontana, e il conseguente esonero da parte della società. D’Agostino non è d’accordo e difende a spada tratta l’ex tecnico di Nocerina, Juve Stabia e Cosenza, dicendo: "I nostri obiettivi non cambiano, vogliamo arrivare sempre più in alto possibile. Se riusciamo ad ottenere la vittoria è la soluzione migliore, altrimenti faremo i conti alla fine. Non bisogna nemmeno dimenticarsi del fatto che squadre come il Lecce ci hanno messo diversi anni prima di ritornare in Serie B".

D’Agostino, visto il malumore della piazza casertana in questi primi mesi, mette anche in dubbio la sua possibile permanenza in seno al club rossoblu: "Questo dipende da tante cose. A cominciare dalle strutture e da tanti fattori che devono metterci nelle condizioni di fare determinati progetti. Primo bilancio? Siamo partiti con la rosa non al completo. All’inizio avevamo la migliore difesa, poi con tutti gli infortuni sono cominciati i problemi".

Commenti

Da punto fisso a figura in discussione: Figc, ora si cambia? A rischio la posizione del dg materano: la situazione
Calcio caos, regna il silenzio ma la Lega Pro entra a gamba tesa: "Questa la nostra decisioni. Ripescaggi? Ecco come agiremo"