Calcio News

Supercoppa Italiana, Juventus-Milan 1-0: Ci pensa Cristiano Ronaldo a regalare il primo trofeo ai bianconeri. Il sogno del Milan si ferma sulla traversa. La cronaca

Redazione TuttoMatera.com
16.01.2019 22:55

I festeggiamenti della Juventus, foto: Fonte Web

Non a caso lo chiamano l’uomo delle coppe. Perché quando si tratta di partite decisive, in cattedra sale sempre lui, segna e si porta a casa il trofeo. Cristiano Ronaldo decide la Supercoppa di Jeddah dove la formazione di Allegri, dopo averla persa per due volte consecutive se la porta a casa. Primo trofeo con i bianconeri per il talento portoghese che non poteva aprire nel migliore dei modi il nuovo anno.

Primo tempo che non regala molte occasioni. Parte bene il Milan, poi è la Juventus ad uscire dal guscio. Ma di chance vere e proprie non ce ne sono. Tranne per la rete annullata a Matuidi a dieci minuti dalla fine del primo tempo. E così, la sfida decolla nel secondo tempo. Dopo tre minuti, il Milan ha colpito la traversa con Cutrone. Poi, la rete del vantaggio di Cristiano Ronaldo che beffa la difesa rossonera, non esente da colpe nell’occasione. Juventus che trova anche il raddoppio con Dybala, ma l’arbitro Banti lo annulla.

Il fischietto livornese, è sicuramente uno dei protagonisti del match. Perché dopo il vantaggio bianconero, non cede un rigore al Milan. L’episodio, resta dubbio. E nel finale, espelle Kessie: episodio che taglia le gambe ai rossoneri, anche se Gattuso, dopo lo svantaggio si affida ad Higuain che sembra essere più uno spettatore non pagante che un attore protagonista del match.

   

IL TABELLINO

JUVENTUS-MILAN 1-0

RETI: al 16’ st Cristiano Ronaldo (J).

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny, Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Bentancur (dal 41' st Bernardeschi), Pjanic (dal 20' st Emre Can), Matuidi, Douglas Costa (dal 44' st Khedira), Dybala, Cristiano Ronaldo. A disposizione: Pinsoglio, Perin, Del Favero, De Sciglio, Rigani, Spinazzola, Kean. Allenatore: Allegri.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma, Calabria, Zapata, Romagnoli, Rodriguez, Kessiè, Bakayoko, Paquetà (dal 26' st Borini), Castillejo (dal 26' st Higuain), Cutrone (dal 34' st Conti), Calhanoglu. A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Abate, Musacchio, Strinic, Simic, Josè Mauri, Bertolacci, Montolivo, Laxalt. Allentore: Gattuso.

ARBITRO: Banti di Livorno.

NOTE: Terreno di gioco in discrete condizioni. Espulso: al 28’ st Kessie (M). Ammoniti: Alex Sandro, Pjanic, Dybala (J) e Calhanoglu, Castillejo, Calabria, Rodriguez (M). Angoli: 5-2 per la Juventus. Recupero: 2' primo tempo e 5' secondo tempo. Spettatori: 62.000.

UFFICIALE - C'è la prima partenza in casa Matera: un terzino saluta
Buongiorno Mercato - Il giro delle punte: Juve Stabia, Catanzaro, Catania e Reggina pronti ai supercolpi. Attivo il Rieti e la Casertana studia un ritorno