Primo Piano

Il giorno dell'esordio del nuovo Matera. C'è il derby con un unico obiettivo

Roberto Chito
08.08.2018 10:45

Il tecnico Imbimbo a rapporto con la squadra, foto: Sandro Veglia-MateraCalcio.it

Niente paura, Matera. È un derby, ha un valore completamente diverso rispetto a tutte le altre partite che si andranno a giocare. Forse, però, questa partita è meglio caricarla al punto giusto per quanto riguarda il campionato, dove sarà tutto diverso. Oggi, infatti, Matera e Potenza a questa sfida arrivano in maniera completamente diversa. È un derby però, e il valore è sempre unico.

Come arriva il Matera? L’estate biancoazzurra è davvero da raccontare, magari in un libero. Pensare che solamente una settimana fa, l’incubo fallimento era davvero reale. In sette giorni, invece, tutto è cambiato. Grazie all’avvocato Ripoli e all’imprenditore Andrisani, il Matera si è rimesso in sesto e soprattutto grazie ai miracoli del ds Volume, i biancoazzurri arrivano al derby con ben 19 giocatori tesserati. Non male, visto che la situazione sembrava essere tragica solamente una settimana fa. Ovviamente c’è curiosità per capire come sarà questo nuovo Matera. In una settimana di allenamenti, però, sarà davvero impossibile pretendere qualcosa. Il tecnico Imbimbo, invece, qualche richiesta ai suoi l’ha fatta e oggi si aspetta già le prime risposte.

Come arriva il Potenza? L’undici di Ragno è al lavoro già da una ventina di giorni. In questo lasso di tempo ha disputato diverse amichevoli e soprattutto accolto giocatori di categoria che si sono andati ad aggiungere ai diversi riconfermati. Anche qui, il tecnico molfettese si aspetta le prime risposte dalla sua squadra. Alla vigilia, Ragno non ha nascosto che l’obiettivo è quello di passare il turno e di provare ad uscire dal XXI Settembre con i tre punti. Dalla parte dei rossoblu giova il fatto che sono al lavoro da diverso tempo e che quindi sono una squadra ben più rodata rispetto a quella biancoazzurra ancora in costruzione.

Che partita sarà? Difficile prevederlo. Impossibile, pretendere qualcosa dai biancoazzurri soprattutto a livello di gioco. Sarà la prima partita che giocheranno insieme, per giunta anche ufficiale, con il dettaglio non proprio insignificativo che è un derby. Nonostante ciò, qualcosa di buono a prescindere da come andranno le cose ci sarà. Sarà fondamentale anche il caldo, visto che ad inizio stagione è sempre una variabile da considerare. Ma il Matera ha un unico obiettivo: al di là di tutto, uscita dal campo a testa alta.

      

COSÍ IN CAMPO

Stadio: XXI Settembre-Franco Salerno, ore 17.30

MATERA (3-5-2): Ioime, Arpino, Stendardo, Sgambati, Triarico, Hysaj, Galdean, Corso, Sepe, Orlando, Corado. A disposizione: Mascagni, Dinielli, Casiello, Garufi, Genovese, Ricci, Dammacco, Dellino. Allenatore: Imbimbo.

POTENZA (3-5-2): Mazzoleni, Caiazza, Emerson, Matino, Coccia, Dettori, Piccinni, Matera, Leveque, Franca, Genchi. A disposizione: Breza, Di Somma, Summa, Panebianco, Panico, Coppola, Fanelli, Guaita, Deleonardis, Strambelli, Pepe. Allenatore: Ragno.

ARBITRO: Gianpiero Miele di Nola.

PRIMO ASSISTENTE: Francesco D’Apice di Castellammare di Stabia.

SECONDO ASSISTENTE: Michele Somma di Castellammare di Stabia.

Commenti

UFFICIALE - Bisceglie, regna il caos: ecco la clamorosa decisione di Ginestra
UFFICIALE - Matera, questa volta il sorriso arriva dal Tribunale Federale