Il Tema

Tanti nodi da sciogliere nel nuovo anno: Matera, come si riparte ora?

Roberto Chito
31.12.2018 16:10

Il presidente Rosario Lamberti, foto: Sandro Veglia

Sarà il primo vero banco di prova della nuova società: risolvere questa situazione è il primo tassello per poter andare avanti. Cosa accadrà? La spaccatura fa società e squadra è ormai insanabile. Passate queste due partite, la domanda dei tifosi è abbastanza scontata: e adesso, cosa accadrà? Sicuramente, questo lo dirà la società del presidente Rosario Lamberti nei prossimi giorni.

Perché il 20 gennaio, alla ripresa del campionato, bisognerà andare in campo con una squadra che possa giocarsi al meglio le proprie chance di salvezza. Il massimo dirigente dei biancoazzurri, più volte ha detto che aspettava il mercato per poter adottare scelte diverse e portare a Matera altri giocatori. Dunque, in seno alla squadra allenata dal tecnico Eduardo Imbimbo, dovrebbero arrivare diversi giocatori. Perché molti andranno via, visto che la frattura, oltre che con la società è anche con i tifosi. Dopo quanto accaduto nell’ultima settimana, in che modo gran parte di questi giocatori possano tornare a vestire la maglia biancoazzurra come se nulla fosse?

Da non sottovalutare nemmeno il rischio di un nuovo sciopero: l’Aic ha proclamato lo stato di agitazione anche per la sfida contro la Sicula Leonzio. Dunque, prima di pensare al futuro bisognerà mettere ordine sul passato. Lamberti si è lamentato diverse volte dei tanti debiti con una situazione che va sempre più peggiorando. Anche da questo punto di vista serve chiarezza perché il Matera ha già due deferimenti con il terzo in arrivo, visto il mancato pagamento degli stipendi.

In tutto questo, c’è da capire il discorso fidejussione. Oltre che una squadra da rifare completamente dopo quanto accaduto in queste settimane. Non una situazione facile. La palla, però, passa al presidente Rosario Lamberti e al suo staff per porre rimedio a tutti questi problemi, cercando di salvare la categoria. Perché nel 2019 la musica deve cambiare. E in tutti i sensi per dare un senso a questo campionato che non sta prendendo la piega giusta.

Commenti

Così alla sosta: Matera, il trend parla chiaro per ora. E quanti rimpianti
Matera, va in archivio un annus horribilis: cambio al vertice ma ancora diverse grane. Il riassunto