L'Intervista

Volume: "Matera, ecco la strada del miracolo. Fatta una scelta"

Roberto Chito
03.10.2018 20:12

Il ds Luigi Volume, foto: Emanuele Taccardi

"Dopo un periodo di silenzio è giusto che io torni a parlare e soprattutto a spiegare alcune cose. Non l’ho mai detto a nessuno e finora nessuno ha saputo che prima della partita contro il Rieti mi sono ridotto il mio stipendio". A parlare è il direttore sportivo Luigi Volume che cerca di fare chiarezza su una questione che lo riguarda particolarmente da vicino.

Attraverso una nota affidata al proprio profilo Facebook, l’uomo mercato del club di Via Sicilia spiega il perché si è ridotto del cinquanta per cento il suo stipendio: "L’ho fatto per non superare il budget imposto dalla Lega Pro, e quindi andare incontro ad altre spese, visto che quando si sfora serve pagare un surplus per la fidejussione. L’ho fatto per far sì che si potessero schierare in campo tutti i giocatori. In cambio c’è stata la stretta di mano del presidente Andrisani che vale più di mille altre cose. Non ho nemmeno battuto ciglio nel rinunciare allo stipendio di agosto. In questa fase delicata della società è giusto mettere in primo piano i ragazzi, perché il sedici di ottobre devono ricevere il loro stipendio".

Nel suo messaggio, infine, il ds Luigi Volume rivolge un importante appello a tutta la tifoseria biancoazzurra: "Sono il primo a dire che sono il più scarso di tutti. Sono però, un uomo vero che darebbe di tutto per il bene della sua squadra. Parlo di queste azioni compiute da me non per farmi pubblicità ma per sensibilizzare una Città intera a dare una mano a questa società e a questo presidente. E soprattutto, chiedo a tutti di stringersi intorno a questi ragazzi. Il miracolo si può fare, e si farà solo se tutti quanti remiamo dalla stessa parte".

Commenti

L'infermeria si svuota: Matera, ecco tre nuove frecce per Imbimbo
Champions League, i match del mercoledì - Anche Napoli e Inter vincenti: due vittorie importanti in ottica ottavi di finali