L'Intervista

Sepe: "Matera, avanti così adesso. Il ruolo? Mi adatto, va bene tutto"

Roberto Chito
23.11.2018 16:21

Il terzino sinistro Antonio Sepe, foto: Sandro Veglia

"Per la salvezza, è una partita importante. Possiamo definirla una sorta di spareggio. Ad inizio settimana abbiamo messo da parte il derby e pensato esclusivamente al Siracusa. Dobbiamo vincere per dare seguito ai risultati ottenuti finora". È il commento del terzino sinistro Antonio Sepe, in vista della sfida di domani pomeriggio contro i siciliani.

Il difensore uruguayano, ospite della trasmissione Bar Sport, in onda su MateraSocial.live, ha fatto il punto della situazione in vista dell’importante scontro diretto che il Matera affronterà domani contro il Siracusa. E su come affrontare questa sfida, Sepe non ha dubbi: "Dobbiamo avere in testa le due performance precedenti, la vittoria contro la Viterbese e il pareggio di Potenza. In queste due partite, infatti, siamo sempre stati sul pezzo per tutta la partita, mettendoci impegno. Siamo un gruppo unito, e in questo modo possiamo raggiungere i nostri obiettivi. Nonostante commettiamo qualche ingenuità, alla fine riusciamo far venire sempre fuori una buona prestazione".

Sepe, in questi mesi è stato provato in tutte le zone del campo: da difensore centrale ad esterno di centrocampo. Sabato, ha giocato come terzino. Questo, il commento del numero tre: "Sono nato come terzino sinistro, per questo mi sono trovato molto bene nel 4-4-2. Però, con il passare delle stagioni ho giocato più come quinto in un 3-5-2. Devo dire che preferisco più questa posizione. Non ho nessun tipo di problema ad adattarci in qualunque schieramento".

Commenti

Matera, tornano in due ma restano ai box in tre. Ecco i convocati
Probabile formazione - Matera, col dubbio modulo verso il Siracusa