L'Intervista

Andrisani: "Matera, occorre subito una cosa. Il via? Nessuna preferenza, ecco come arriviamo"

Roberto Chito
13.09.2018 22:53

Il presidente Nicola Andrisani, foto: Emanuele Taccardi

"A questo Matera, al momento, occorre il potenziamento societario. In quel caso, potremmo addirittura pensare di tornare sul mercato per rinforzare ulteriormente la squadra. In questo modo, potremmo anche sfoltire la rosa. Stando così le cose, di più non posso fare". A parlare è Nicola Andrisani, presidente del club biancoazzurro che ai colleghi dell’edizione della Basilicata de Il Roma, ha fatto il punto della situazione sul momento del suo club.

A cominciare, ormai, e verrebbe da dire anche finalmente, dall’imminente esordio in campionato contr il Rieti. Una partita che sembra essere alla portato per l’undici di Imbimbo, visto che pone di fronte il primo scontro diretto per la salvezza. E su questo, Andrisani, afferma: "Sinceramente non avevo nessuna preferenza su quale squadra affrontare prima o dopo. Prima o poi, bisogna affrontarle tutte. Sicuramente, l’esordio contro il Rieti, quantomeno sulla carta, è alla nostra portata. Al momento, però, posso dire che si tratta della nostra partita più difficile. Infatti, abbiamo una situazione infortunati abbastanza importante, soprattutto in mezzo al campo. La nostra rosa, costruita con mille difficoltà, se vede l’assenza di pedine imprescindibili, può trovare difficoltà anche contro il Rieti. La cosa che mi fa stare tranquillo è che il gruppo lo vedo abbastanza unito e coeso".

E come se non bastasse, quest’anno ci si troverà di fronte a diversi turni infrasettimanali di campionato. Per non parlare di dicembre, quando si scenderà in campo praticamente sempre, compreso il gioco di Santo Stefano: "Penso che sia un vero disastro. Purtroppo, in questi casi sembra di combattere contro i mulini a vento. Tutti si lamentano, ma purtrippo, al momento, ce ne dobbiamo fare una ragione. Credo che in questo modo, la Serie C possa andare alla deriva. Infatti, da questo punto di vista serve una sterzata decisiva. Per noi società, i danni economici sono grossi".

Infine, il presidente Andrisani fa il punto della situazione sull’andamento della campagna abbonamenti: "Dopo una settimana di stallo, in quest’ultima settimana c’è stata una timida accelerata. I numeri parlano di circa 750 abbonamenti sottoscritti. Noi, in ogni caso, contiamo di arrivare a quota mille. Poi, vedremo di chiedere alla Lega Pro di prorogare la nostra campagna abbonamenti".

Commenti

Dopo la battaglia si vince la guerra: Matera, altro successo alla Caf
Viterbese, Camilli fa sul serio: la drastica decisione. E arriva la risposta della Lega Pro