L'Intervista

Corado: "A Matera ci abbiamo rimesso solo noi. Virtus? Potevo venire anche prima"

Roberto Chito
09.02.2019 11:55

L'attaccante Gaston Ezequiel Corado, foto: Fonte Web

"Mi dispiace molto per la città visto che in questo periodo si parla molto di Matera in ambito internazionale per la cultura. Mi dispiace che sia accaduto tutto questo. Ne va dell'immagine di un intero territorio". Sono le parole di Gaston Ezequiel Corado, ex attaccante del Matera e da pochi giorni passato alla corte della Virtus Francavilla.

Per l’attaccante argentino, la sfida di domani pomeriggio al Franco Fanuzzi di Brindisi sarebbe stata molto speciale: di fronte c’era la sua ex squadra. Corado, però, intervistato dal Nuovo Quotidiano di Puglia ha continuato a parlare dei biancoazzurri, dicendo: "Pur se nel calcio queste cose accadono, visto che ci sono stati altri casi simili, mi dispiace che ci rimettiamo sempre noi calciatori, e soprattutto le nostre famiglie. Ma ora, qui a Francavilla Fontana penso positivo. A Matera avevo l’obiettivo di realizzare dieci reti. Poi, però, per come sono andate le cose, adesso se ne arrivano cinque sono comunque contento".

Corado, poi, racconta come è nato il flirt con la Virtus Francavilla, sbocciato poi in matrimonio: "Era la terza volta che mi cercavano. E in questa occasione c’erano tutti i presupposti per venire a giocare qui. Mi sto trovando molto bene e devo dire che è stato un peccato non venire a Francavilla Fontana qualche anno prima. Di questa piazza, tutti i miei ex compagni avuti a Matera e Catanzaro me ne hanno parlato davvero molto bene".

Commenti

Donatiello: "Altra brutta pagina di questo calcio. Spero che in futuro si cambi"
Matera 2019, tutti in campo con Sport Tales: verranno presentate le attività organizzate dalla Fondazione 2019. In programma anche l’istituzione di una biblioteca della cultura sportiva