Primo Piano

Dallo svincolo ad una nuova avventura? Nove ex Matera possono tornare a beve in campo

Roberto Chito
04.03.2019 19:50

L'attaccante Luca Orlando, foto: Sandro Veglia

Pronti ad una nuova avventura. Nonostante il tempo per accasarsi sia terminato, gli ultimi giocatori del Matera rimasti svincolati nell’ultimo periodo, potrebbero molto presto trovare una nuova sistemazione. Infatti, nei prossimi giorni, la Figc potrebbe riaprire i termini per i trasferimenti, che per i giocatori svincolati sono scaduti lo scorso 28 febbraio.

In questo modo, coloro che non hanno ancora trovato una nuova squadra, possono tranquillamente mettersi addosso una nuova maglia. Infatti, solamente la settimana scorsa, il Collegio Arbitrale della Lega Pro aveva dato parere favorevole per lo svincolo d’autorità per quei giocatori che anche dopo l’esclusione del Matera dal campionato di Serie C, erano rimasti senza squadra. A breve, la Figc dovrebbe firmare una nuova deroga. Questa infatti, dovrebbe consentire a questi giocatori di poter firmare per club di Serie C o D, e finalmente mettersi alle spalle la brutta avventura di Matera, terminata con l’esclusione dal campionato a febbraio, ma che ha visto la prima squadra non scendere in campo dallo scorso 26 dicembre per via dello sciopero inflitto dall’Aic. Ora, però, è arrivato il momento di voltare pagina. Per queste pedine, i mesi vissuti nella Città dei Sassi, sono calcisticamente un brutto ricordo.

Della cittadina materana non si può, invece, che conservare un ottimo ricordo. Chi sono le pedine rimaste fino ad oggi senza squadra? Al momento sono otto, perché tutti gli altri hanno comunque trovato una nuova sistemazione. Chi in Serie C, chi in D. Altri, invece, aspettano che la burocrazia dia loro una nuova occasione per potersi mettere in mostra. A cominciare dall’attaccante Luca Orlando che cerca una nuova squadra. Per quest’ultimo, le ultime avventure sono state davvero sfortunate, visto che ha giocato con le maglie di società che attraversavano diverse problematiche. Oltre l’attaccante napoletano, l’altro over rimasto senza squadra è Pasquale Turi. Quest’ultimo, tesserato prima del passaggio di società a Rosario Lamberti, non è mai stato convocato una volta. Gli ultimi over sono Antonio Arpino, infortunatosi ad ottobre e mai più sceso in campo.

Non che prima, quest’ultimo, fosse stato granchè impiegato. L’ultimo, è Sergio Agatino Garufi. Per quest’ultimo, in passato, anche una presenza in Serie A con la maglia del Catania. In biancoazzurro, cercava il riscatto dopo avventure non proprio esaltanti nelle stagioni precedenti. Fra chi ancora cera squadra c’è anche Duilio Evangelista, prodotto del settore giovanile dell’Avellino e che ha giocato solamente 33 minuti nel match contro la Juve Stabia, subito dopo il suo tesseramento. Poi, tutti gli altri sono under. A cominciare dai centrocampisti Hysaj, Milizia, Genovese e Casiello. Giocatori che non appena vedranno scattare il semaforo verde della Figc potranno trovare una nuova sistemazione.

Commenti

Coppa Italia Serie C, effettuato il sorteggio per la prima semifinale. Deciso il giorno dell'ultimo quarto di finale
Under 17, non basta il bolide Ametaj: a Siracusa un'altra beffa