Il Tema

Quale posizione per Sepe? L'ex Catanzaro manca in una zona

Roberto Chito
30.09.2018 20:00

L'esterno sinistro Antonio Sepe, foto: Emanuele Taccardi

Difensore centrale o esterno di centrocampo? Questa domanda probabilmente, nel prossimo futuro, sarà fatta anche al tecnico Eduardo Imbimbo. Ci riferiamo alla posizione di Antonio Sepe, giocatore che era destinato alla fascia sinistra di centrocampo. E invece no. Anche ieri, per l’ennesima volta, il tecnico biancoazzurro, ha inserito l’ex Akragas e Catanzaro al centro della difesa. Era già capitato già nel pre campionato.

Fra amichevoli e Coppa Italia, Sepe era sempre stato inserito nel trio difensivo. E ieri pomeriggio, a Vibo Valentia, Imbimbo ha continuato su questa strada. Tutti infatti, si aspettavano l’ex Catanzaro come esterno sinistro a centrocampo, in modo da garantire spinta anche sulla corsia opposta a quella occupata da Triarico. Infatti, solamente a destra il Matera ha spinto, grazie alle incursioni dell’ex Virtus Francavilla. E a sinistra? Purtroppo, il baby Casiello, al momento non può assicurare questo lavoro. L’ex Team Altamura, ha bisogno di crescere e in queste prime giornate non ha certo fatto vedere le cose migliori. Infatti, a sinistra lo si è visto poco e non è mai riuscito a prendere l’iniziativa.

Per questo, a sinistra, al momento, manca quel supporto che invece c’è a destra. Sepe, infatti, sarebbe la giusta pedina. Ha sempre giocato come esterno o terzino sinistro. Insomma, un giocatore di spinta che può garantire massimo supporto in entrambe le fasi. Forse, giocando così arretrato è un po’ penalizzato? Ovviamente, il tecnico Imbimbo segue la squadra durante la settimana, ma rinuncia a Sepe sulla corsia sinistra, al momento si sta rivelando deleterio.

Commenti

Chi la butta dentro? Matera, hai un gran problema da risolvere
Girone C, il secondo posticipo - La Juve Stabia non si ferma più: travolta la Paganese al Torre, è tris