Le Giovanili

Obiettivo riscatto: Under 15 e Under 17, l'imperativo è ripartire dopo i ko di Catania. Il ds Sapio: "Banchi di prova importanti, serve cattiveria"

Redazione TuttoMatera.com
21.10.2018 11:30

Immagine d'archivio, foto: Fonte Web

"Si tratta di due autentici banchi di prova per i ragazzi che devono comunque dimostrare di far parte di squadre di livello". A parlare è Piergiuseppe Sapio, direttore sportivo del settore giovanile biancoazzurro a qualche ora dagli impegni dell’Under 15 e Under 17.

Le formazioni di Finamore e Chimenti, nella sesta giornata del Girne E, se la vedranno contro il Siracusa, tornando a giocare in casa. Ottimo momento per l’Under 17, nonostante il ko di Catania: "Voglio vedere una squadra cattiva in campo, in grado di reagire in maniera convincente e di riscattarsi dopo la sconfitta di Catania. In questi giorni, ho avuto modo di parlare con i ragazzi: ho detto di stare tranquilli e sereni, di giocare a calcio e di non pensare alla partita di Catania. Il nostro campionato continua, è stato solo un incidente di percorso e adesso vogliamo riprendere a correre con la massima umiltà ed il massimo sacrificio, consapevoli di essere un buon gruppo".

Poi sarà la volta dell’Under 15 che finora ha avuto un cammino altalenante. E su questo, Sapio, afferma: "Sono contento, come detto più volte, della trama di gioco che esprime; dobbiamo continuare il nostro percorso di crescita e già sto notando che il gioco sta migliorando di giornata in giornata". Contro il Siracusa dunque, Under 15 e Under 17 vogliono tornare a fare punti.

Commenti

Castaldo: "Arbitro in giornata no: ecco cosa ci ha negato. Il pareggio? Bravi a recuperare ma dobbiamo migliorare"
Girone C, l'ottava giornata continua - Oggi i primi due posticipi: fra conferme e riscatti sarà una domenica ad alta intensità. Il programma