Avversario

Rende, ecco la nuova insidia sul cammino del Matera: da scontro diretto a partita testa-coda. Da Trocini a Modesto, cos'è cambiato? L'analisi

Redazione TuttoMatera.com
04.12.2018 22:40

L'esultanza dei biancorossi, foto: Fonte Web

Doveva essere uno scontro diretto per la salvezza. E invece, il Rende, arriverà al XXI Settembre come una delle big di questo campionato. La formazione biancorossa, infatti, in questa stagione sta davvero sorprendendo. Per diverse giornate, la matricola terribile di Modesto, è stata anche prima in classifica.

Un’eredità pesante quella che aveva lasciato Trocini, capace di trasformare una squadra data da tutti per retrocessa come la sorpresa del torneo, tanto da raggiungere i play off. E in questa stagione, nonostante l’addio del tecnico calabrese, le cose non sono cambiate. Anzi, sono addirittura migliorate. Modesto ha preso in mano il Rende ed è riuscito a trasformarlo in una vera e propria mina vagante di questo torneo. Al momento, i biancorossi sono la seconda forza del campionato. Sono cinque i punti di svantaggio dalla Juve Stabia capolista.

Frutto di nove vittorie, un pareggio e quattro sconfitte. Ventisette punti conquistati e obiettivo salvezza praticamente in cassaforte. Siamo sicuri che questa era la reale dimensione del Rende? Una squadra che partita dopo partita ha sorpreso addetti ai lavori e non. Una formazione che è una vera e propria insidia per tutti. E domenica pomeriggio, al XXI Settembre, arriverà come protagonista di questo torneo.

Commenti

Imbimbo: "Rotto le scatole di perdere così: basta errori, ora la svolta. Salvezza? Ecco cosa penso"
Coppa Italia, i match del martedì - Sampdoria e Bologna avanti, entrambe sono agli ottavi di finale. Non sbaglia nemmeno il Benevento. Arrivano i primi verdetti