Primo Piano

MATERA - Il tempo passa, e il bando dov'è? Dopo la lettera alla Figc, nessun passo: l'attesa cresce sempre di più

Roberto Chito
03.05.2019 13:10

Il sindaco Raffaello De Ruggieri, foto: Fonte Web

Ancora silenzio. Dopo la lettera inviata dal Comune di Matera alla Figc, si sono perse le tracce del progetto che porterà alla ripartenza del calcio materano. Sicuramente, l’unica cosa che sta scorrendo via veloce, è il tempo. Tanto, troppo e nessuna certezza. Perché del bando per la manifestazione d’interessa, ad una settimana dalla lettera inviata alla Figc, non c’è nessuna traccia.

Cosa si sta aspettando? Ripetiamo un concetto che era stato espresso già diverso tempo fa: la manifestazione d’interesse può essere fatta in qualsiasi momento, in modo da non far perdere tempo alla nuova società che in questo modo può già cominciare a lavorare. Perché siamo ormai ad inizio maggio e la nuova stagione sportiva incombe. Poi, cominciare da zero presenta vantaggi, ma anche svantaggi. Bisogna cominciare ad individuare pedine dirigenti, staff tecnico e squadra. Insomma, non è così facile come si pensa. Per questo, prima si presenta il bando per la manifestazione d’interessa, prima il nuovo Matera nasce. Anche perché, questo bando dovrà restare aperto per diverso tempo, in modo da poter raccogliere le adesioni degli imprenditori interessati.

Poi, servirà altro tempo per poter valutare tutti i progetti e prendere la decisione sul soggetto a cui affidare il nuovo titolo sportivo. Insomma, basta solamente un passo da parte del Comune che sembrava essere stato fatto il 25 aprile. Dopo quella data, però, non si hanno più notizie. Anche perché, la Città di Matera ha la possibilità di attivare la normativa dell’articolo 52 delle Noif, senza chiedere l’autorizzazione alla Figc. Tra l’altro, questa norma parla chiaro: dunque, al momento, l’unica cosa che si aspetta è il bando per la manifestazione d’interesse. Certo, c’è ancora tempo. Però, prima lo si fa, meglio è. Da quel 13 febbraio, di tempo ne è passato davvero tanto.

Anzi, davvero troppo. Si tratta di qualche mese, ma sembrano essere passati anni. E pensare che lo scorso 25 aprile sembrava essere tutto pronto. Il Comune, si era detto pronto per la pubblicazione dell’avviso dichiarando di fare la propria parte, dando seguito agli impegni presi con città e tifosi. Inoltre, il Comune, nella stessa data, lanciava un primo appello agli imprenditori con la speranza di ricevere risposte da questi.

L’assessore allo sport Giuseppe Tragni, parlava di un bando praticamente ultimato con alcuni dettagli da mettere a punti. Ad oggi, però, lo stesso bando non è stato ancora pubblicato. Il tempo scorre inesorabilmente e il futuro del calcio a Matera è collegato alla presentazione di questo bando. Con la speranza che i tempi si accorcino, perché è proprio il tempo che sta diventando il peggior alleato in questo momento.

GIRONE C - Juve Stabia, parla Caserta: "Gran cammino e ho deciso il futuro. Il coas? Questo il grande errore"
MATERA - Il tempo stringe e il comitato di controllo incontra il Comune per chiarezza: ecco tempi e condizioni