Primo Piano

Vibonese-Matera 1-0: La dura legge del gol colpisce ancora. Biancoazzurri beffati: è il secondo ko

Roberto Chito
29.09.2018 16:45

Una fase di Vibonese-Matera, foto: Francesco Mazzitello

Quante occasioni si è divorato il Matera? Abbiamo perso il conto. Tante, troppe per non sbloccare la partita. Perché poi succede sempre la stessa cosa: i biancoazzurri si divorano il vantaggio, e poi subiscono la rete. E questa volta, in maniera anche fortuita. Alla fine, però, contano i punti e per la seconda settimana consecutiva, il Matera torna a casa a mani vuote. La vince la Vibonese per uno a zero, ma i rimpianti biancoazzurri sono tanti.

Nel primo tempo, il Matera nei primi minuti si divora l’impossibile. Al 3’ è Triarico che pesca Orlando che ci prova con un bel diagonale: devia Mengoni. Sessanta secondi dopo, bella punizione di Galdean: la difesa di casa non riesce a spazzare, palla per Triarico che ci prova ma ancora Mengoni dice di no. Dagli sviluppi del corner, è ancora il numero 20 biancoazzurro ad incornare alto tutto solo. La risposta della Vibonese arriva solamente all’8’ con una botta di Bubas che termina di poco a lato. Il Matera riesce a tenere bene il campo e a proporsi ogni volta che riesce. Come al 22’ quando Triarico mette un bel pallone al centro: altro miracolo di Mengoni che alza quel tanto che basta con Bangu che incorna di poco alto. Dieci minuti dopo, è la volta di Sepe: bolide dalla distanza che termina di pochissimo a lato. La grande occasione, però, il Matera la trova a fine primo tempo. Al 44’ è Orlando che mette al centro un gran pallone per Bangu che viene incredibilmente anticipato da Mengoni che salva tutto. E sul capovolgimento di fronte, la Vibonese trova la rete. Tutto in pochi tocchi: Silvestri trova Taurino tutto solo in area, e tanto basta per stampare in rete.

Nel secondo tempo, il Matera non riesce a trovare una decisa reazione. Biancoazzurri che si fanno vedere al 13’ con un’altra clamorosa occasione. Bangu scarica per Casiello che mette al centro un ottimo pallone per Orlando che incorna incredibilmente alto. Il Matera fatica a trovare spazi, perché Orlandi ridisegna la sua Vibonese con una sorta di 4-5-1. La rete, però, i biancoazzurri la trovano. Orlando buca Mengoni ma è tutto fermo per fuorigioco. Biancoazzurri che si sbilanciano troppo, e la Vibonese, con Ciotti sfiora anche il raddoppio. L’ultima chance per il Matera arriva al 44’ con Dammacco che con un tiro al volo ci prova: sfera di pochissimo alta.

Non è nemmeno fortunato il Matera in questo inizio di campionato. Troppe occasioni gettate alle ortiche che hanno punito i biancoazzurri. E pensare che per tutto il primo tempo, era stato il Matera a dare l’impressione di poter andare in rete. E di occasioni ne sono arrivate tante. Peccato, che la Vibonese sia andata in vantaggio in maniera piuttosto casuale. Le ripresa, i biancoazzurri potevano osare un po’ di più. Arriva il secondo ko consecutivo, ma questa volta è tutto diverso rispetto a sette giorni fa.

    

IL TABELLINO

VIBONESE-MATERA 1-0

RETI: al 45’ pt Taurino (V).

VIBONESE (3-4-3): Mengoni, Maciucca, Camilleri, Silvestri, Ciotti, Collodel (dal 22’ st Prezioso), Obodo, Tito (dal 33’ st Finizio), Taurino (dal 10’ st Scaccabarozzi), Bubas (dal 33’ st De Carolis), Cani (dal 10’ st Franchino). A disposizione: Viscovo, Malberti, Carrozza, Altobello, Donnarumma, Melillo, Raso. Allenatore: Orlandi.

MATERA (2-5-2): Farroni, Corso, Stendardo, Sepe, Triarico, Bangu (dal 33’ st Garufi), Galdean, Ricci (dal 41’ st Dellino), Casiello (dal 23’ st Dammacco), Scaringella, Orlando. A disposizione: Guarnone, Mascagni, Arpino, Sgambati, Auriletto, Risaliti, Hysaj, Lorefice, El Hilali. Allenatore: Imbimbo.

ARBITRO: Matteo Marcenaro di Genova.

NOTE: Pomeriggio tranquillo su Vibo Valentia. Terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Mengoni, Collodel, Silvestri (V) e Corso, Ricci (M). Angoli: 5-5. Recupero: 0’ primo tempo e 4’ secondo tempo. Spettatori: 1000 circa con una ventina dei quali provenienti dalla Città dei Sassi.

Commenti

LIVE MATCH: Vibonese-Matera 1-0: Finisce qui al Razza! Taurino beffa Farroni, ma quanti rimpianti per i biancoazzurri. Rileggi il match
Corso: "Risultato bugiardo. Ecco il rammarico più grande"