Primo Piano

MATERA - Quale scenario per il futuro? Tre sono le piste per poter ripartire: questa è la situazione

Roberto Chito
14.07.2019 17:15

Il pallone della Serie D, FOTO: FONTE WEB

Cosa potrebbe accedere? Il calcio materano cerca di ripartire anche se al momento non ci sono certezze da questo punto di vista. Ovviamente, la speranza di tutti i tifosi materani è quella di ripartire dalla Serie D, sperando che il progetto di Nicola Benedetto possa tramutarsi in realtà. Ad oggi, oltre all’imprenditore di Bernalda, non c’è nessun altro soggetto pronto a far ripartire il Matera dalla massima categoria Dilettantistica.

La quarta serie deve essere il punto della ripartenza. Un palcoscenico che non si può perdere. Per questo, la speranza è affidata alle intenzione di Nicola Benedetto che adesso devono trasformarsi in realtà. Ad oggi, però, non c’è nessuna certezza su cosa accadrà. Perché alle intenzioni bisogna far susseguire i fatti e tocca solamente all’imprenditore di Bernalda portare a termine l’operazione e far ripartire il Matera dalla Serie D, rompendo il dramma calcistico di questi ultimi mesi. Questo sarebbe il Piano A, quello che tutta la tifoseria biancoazzurra si augura che si concretizza nel breve tempo. E se non sarà così? Ci sono altre piste. Queste, però, portano ai campionati regionali, scendendo nella depressione di tornei che non possano andare a rappresentare la Capitale Europea della Cultura.

Uno scenario che porterà sicuramente diversi strascichi, a cominciare dal dissenso della tifoseria materana pronta a restare a casa se non sarà Serie D. Il Piano B, come abbiamo sottolineato diverse volte, porta al Città dei Sassi di Giuseppe Angelino. Il dirigente materano già dapprima dell’inizio del bando aveva promosso il proprio progetto cercando di coinvolgere l’imprenditoria materana. Oggi, il team ha chiesto ripescaggio in Prima Categoria ma se Matera resterà senza Serie D l’ipotesi potrebbe essere quella di provare a chiedere il ripescaggio in Eccellenza, oppure la fusione con un’altra realtà.

Il Piano C, al momento vedrebbe il Matera iscritto al campionato di Promozione da una cordata di imprenditori materani, probabilmente guidata dagli attuali gestori dello stadio XXI Settembre-Franco Salerno. Basta poco per capire che l’unico scenario possibile per poter far calcio ad un certo livello è il Piano B: porta al nome di Nicola Benedetto e dalla ripartenza in Serie D. Le altre due piste vedrebbero lo sprofondo nei campionati regionali. Cosa succederà? Sarà solamente il tempo a dirlo, sperando anche nel più breve tempo possibile.

MATERA - Dal 14 giugno al 14 luglio cos'è cambiato? Fra passi avanti e troppa attesa
MATERA - Altro giro, altra corsa: parte una nuova settimana di attesa e speranza. Cosa succederà?