Mondo Calcio

Italia-Arabia Saudita 2-1: Mancini parte col piede giusto. Vittoria e punte ritrovate

Redazione TuttoMatera.com
28.05.2018 23:05

L'esultanza dopo la rete di Balotelli, foto: Figc.it

Sicuramente c’è ancora tanto da lavorare. Questo, però, lo si sapeva già alla vigilia della partita. Ma in quattro giorni, a Roberto Mancini non si poteva sicuramente chiedere la luna. Fatto sta che la sua Italia parte con il piede giusto: arrivato una vittoria che mancava da tanto, troppo tempo. E soprattutto, arriva la rete di Mario Balotelli a quattro anni dalla sua ultima in azzurro.

Ed è proprio l’ex attaccante del Nizza è la nota lieta sul 2-1 rifilato all’Arabio Saudita. Gli azzurri partono davvero forte: il 4-3-3 di Mancini dà subito ottimi frutti. È proprio Balotelli ha sfiorato la rete del vantaggio. Gli altri tentativi sono di Politano prima e Bonucci poi. Ma il guizzo vincente arriva al 21’ con Balotelli. Bellissima conclusione dalla lunga distanza e spera che si insacca all’angolino, beffando Otayf. Italia che potrebbe raddoppiare al 40’ con Criscito: mancino potente che si stampa sulla traversa.

Nella ripresa, però, gli azzurri calano un po’ anche se con Pellegrini hanno un’altra chance per poter raddoppiare. In ogni caso, l’Arabia Saudita, rispetto al primo tempo, dà filo da torcere ad un’Italia un po’ diversa ma che trova anche la seconda rete. Da corner, è Belotti ad incornare in rete. Il tris viene sfiorato da Insigne ma sono gli arabi ad andare in rete: pasticcio di Zappacosta con Alshehri che ne approfitta.

   

IL TABELLINO

ITALIA-ARABIA SAUDITA 2-1

RETI: al 21’ pt Balotelli (I), al 24’ st Belotti (I), al 27’ st Al Shehri (AS).

ITALIA (4-3-3): Donnarumma, Zappacosta, Bonucci, Romagnoli, Criscito (dal 42’ st De Sciglio), Florenzi (dal 22’ st Bonaventura), Jorginho, Pellegrini (dal 28’ st Cristante), Politano (dal 28’ st Verdi), Balotelli (dal 13’ st Belotti), Insigne (dal 39’ st Chiesa). A disposizione: Sirigu, Perin, Caldara, D’Ambrosio, Rugani, Baselli, Mandragora, Berardi, Zaza. Allenatore: Mancini.

ARABIA SAUDITA (4-1-4-1): Al Owais, Al Shahrani, Os. Hawsawi (dal 39’ st Al Bulayhi), Om. Hawsawi (dal 47’ st M. Hawsawi), Al Harbi, Otayf, Al Shehri, Kanno (dal 1’ st Al Dawsari), Al Faraj (dal 47’ st Al Moqahwi), Al Jassim, Assiri (dal 24’ st Al Muwallad). A disposizione: Al-Muaiouf, Al Mosailem, Al Qarny, Jahfali, Alburayk, Bahbri, Alsahlawi, Alkhaibri, Almowalad, Alkhaibari, Alabid, Alkuwaykibi. Allenatore: Pizzi.

ARBITRO: Scharer (Svizzera).

Commenti

La vita degli ex - Guerra, prima i play off poi il salto in Serie B? In due su di lui
Nazionale, Mancini: "Diverse le cose positive. Importante vincere per tanti aspetti"