L'Intervista

D'Antonio: "Matera, ecco su cosa si lavora. I carichi? La situazione"

Roberto Chito
13.08.2018 19:00

Il preparatore atletico Pasquale D'Antonio, foto: Sandro Veglia

"Il ritiro sta andando molto bene. I ragazzi seguono e devo dire che si è formato un gruppo coeso. In questi giorni abbiamo aumentato i carichi di lavoro, cosa che non abbiamo potuto fare a Matera in vista dell’esordio in Coppa Italia. Per i ragazzi in questi giorni è dura, ma vedo che stanno rispondendo bene. Da questo si vede che hanno voglia di apprendere anche perché il nostro obiettivo è recuperare il tempo perso". È il punto della situazione di Pasquale D’Antonio, preparatore atletico dei biancoazzurri. A TuttoMatera.com, uno dei collaboratori di mister Imbimbo parla dell’andamento della squadra in quel di San Gregorio Magno.

Come si recupera il ritardo con il quale è partito il Matera?

"Con un lavoro programmato e non solo lavorando duramente. Prediligo un tipo di lavoro per poter far rendere al meglio la squadra durante la stagione e non per compiacere ai giocatori. In questo periodo bisogna tenere i carichi alti e ridurli man mano in vista dell’inizio del campionato. Per questo stiamo lavorando sull’intensità perché dobbiamo recuperare il tempo perso. Anche durante la stagione terremo sempre alta l’intensità".

La Serie C è slittata al 2 settembre, ma non è escluso che possa slittare ancora. Visto il ritardo con il quale ha cominciato la stagione il Matera, questo fattore è un bene?

"Da un lato è un bene perché abbiamo più tempo per allenarci e prepararci. Invece, dell’altro non lo è perché con questa incertezza è davvero difficile stilare un programma di lavoro e non si fa altro che vivere nell’incertezza. In questo modo ci sono delle problematiche soprattutto dal punto di vista delle gestione e dei carichi di lavoro".

Infine, quando potremo vedere il Matera al cento per cento della condizione fisica?

"Lo saremo dalla prima all’ultima giornata di campionato. Sono convinto che quest’anno saremo sempre sul pezzo. Ci sarà sempre l’impegno da parte di tutte le componenti. I ragazzi, inoltre, daranno sempre il massimo, impegnandosi al meglio delle loro possibilità in allenamento e in partita".

Commenti

Corso: "Ecco che Matera sta nascendo. Obiettivo? Solo uno"
Diario dal ritiro - Matera, il quarto giorno: Imbimbo prova l'attacco