Gli Azzurri

Italia-Usa 1-0: Ci pensa Politano all'ultimo sussulto. Gli azzurri creano, ma la sbloccano solo alla fine

Redazione TuttoMatera.com
20.11.2018 23:30

L'esultanza dopo la rete di Politano, foto: Figc.it

L'Italia saluta il 2018 con una vittoria, ma il gol resta una questione da stregoni. Non solo perché' per superare una fragile nazionale Usa è servito la rete di Politano al 94'. L'1-0 così raggiunto racconta di una nazionale che spreca infinte palle sotto porta, anche con un centravanti vero come Lasagna. Tre le palle buone sul suo sinistro, tutte mal sfruttate.

E non è stato l'unico ad avere il braccino corto sottoporta. Mancini a fine partita vanterà orgoglioso di ritenere la sua nazionale più avanti delle aspettative nel percorso di crescita, e dalla serata in Belgio può trarre qualche indicazione positiva, a parte la sterilità realizzativa. Sensi è una piacevolissima scoperta azzurra, Verratti si conferma finalmente faro del centrocampo. E il futuro remoto è cominciato dopo un'ora di gioco, con l'esordio del primo millenial azzurro. Un dettaglio che il primato sia toccato a Kean, e non all'atteso Tonali. Il ct, rispediti a casa cinque degli undici azzurri di San Siro, costruisce per l'ultima dell'anno un'Italia sperimentale.

A centrocampo con Barella e Verratti entra Sensi, non Tonali e la scelta dà ragione a Mancini. Davanti a caccia del gol c'è Lasagna, Berardi e Chiesa ai lati confermano il 4-3-3. Anche gli Stati Uniti del ct a 'termine' Sarachan sono in via di ricostruzione dopo la mancata qualificazione al Mondiale; Weah jr. Resta in panchina, nella ripresa c’è spazio per Villafana, diventato prof con un reality. L'Italia parte anche questa volta, ma 93' di attacchi continui confermano la diagnosi: mal di gol. (Fonte: Ansa.it)

Commenti

Juve Stabia-Viterbese 4-0: Poker delle vespe, l'undici di Caserta vola e vede il prima. Viterbese, questo ko è davvero pesante
Nazionale, parla Mancini: "Sarebbe stato un peccato non vincerla. In linea con le aspettative ma sappiamo dove migliorare"