L'Intervista

Stendardo: "Matera più vivo che mai. Il gol? Una liberazione per me"

Roberto Chito
23.10.2018 11:35

Il difensore Mariano Stendardo, foto: Sandro Veglia

"Finalmente sono riuscito a trovare la rete in questa stagione. Spero di poter migliorare ulteriormente il mio score da questo punto di vista, anche se in relazione alla passata stagione. Per me, quest’ultima, è stata un’annata completamente da dimenticare". Ritrova il sorriso Mariano Stendardo che si sta godendo questa seconda avventura in biancoazzurro.

Il capitano è andato a segno contro la Casertana. Una partita importante per il Matera. E a La Gazzetta del Mezzogiorno, il difensore Stendardo, afferma: "È stata una gran partita da parte nostra. Abbiamo sfidato una squadra che punta ad obiettivi importanti, spaventandola e a tratti abbiamo dimostrato di essere superiori. Essere passati due volte in vantaggio è stato un segnale significativo, nonostante siamo stati raggiunti. Abbiamo dimostrato di essere più vivi che mai e di potercela giocare contro ogni avversario. Siamo stati bravi a superare tensione e nervosismo a causa delle troppe sconfitte subite fino a quel momento".

Per il Matera, infatti, sembra vedersi un cielo sereno dopo un periodo davvero difficile: "La sensazione è che quest’ultimo sembra essere ormai alle spalle. Poi, il neo presidente Lamberti ha dimostrato di avere le idee chiare, oltre che tanta concretezza. Il turno di riposo? Per noi sarà un toccasana sotto tanti punti di vista. Tireremo il fiato anche se al momento il nostro morale è ben più alto rispetto a qualche giorno fa. Il tutto in attesa di riprendere gli allenamenti e pensare al match di Trapani".

Commenti

Gravina: "Figc, ecco da dove bisogna ripartire. Serie B, Consiglio Federale e Licenze Nazionali sono le nostre priorità"
ESCLUSIVA - Matera, si guarda al mercato: già chiusa un'operazione