Primo Piano

QUESTIONE-RENDE - Coscarella: "Noi a Matera? Ecco il motivo: questa la situazione"

Redazione TuttoMatera.com
16.10.2019 17:00

Il presidente Fabio Coscarella del Rende, FOTO: FONTE WEB

"Quella di giocare al XXI Settembre-Franco Salerno di Matera è un’idea concreta, soprattutto per il fatto di avere uno stadio tutto nostro. Al momento però, non c’è nulla di ufficiale da questo punto di vista. Proprio per questo, continueremo a giocare a Vibo Valentia le nostre partite casalinghe". Sono le parole di Fabio Coscarella, che questa mattina a Il Quotidiano del Sud-edizione Calabria, ha fatto un po’ il punto della situazione su vari aspetti.

Dunque, secondo il massimo dirigente dei biancorossi la possibilità di poter approdare nella Città dei Sassi non è ancora naufragata. Una vicenda che ormai dura dallo scorso settembre e non ha fatto altro che portare ad un rimandare la questione e a non prendere una decisione definitiva. La scorsa settimana doveva essere quella dell’ultimatum, come aveva annunciato l’assessore allo sport Giuseppe Tragni qualche settimana fa. Però, nessuna comunicazione è arrivata. Né in un senso, né in un altro. E così, la soluzione di restare a Vibo Valentia, per il Rende sembra essere quella più congeniale.

Una cosa, però, Coscarella smentisce e riguarda la possibile riapertura del Lorenzon: "Non ci sarà nessuna riapertura del nostro stadio. Anzi, con l’amministrazione comunale stiamo lavorando per poter accelerare i tempi per demolirlo il prima possibile e costruire un impianto nuovo di zecca". Parole che confermano la volontà di proseguire a far calcio a Rende e di utilizzare Matera solamente per una soluzione ponte e non mettere le redici come qualcuno poteva pensare.

FUTURA MATERA - Gradito ritorno in casa biancoazzurra: per la terza volta con i montoni
OLIMPIA MATERA - Harakiri dei biancoazzurri: crollo nel terzo quarto e clamoroso ko a Nardò