Gli Azzurri

Ventura: "Dovevo farmi da parte, ho avuto tante occasioni. Figc, sono rimasto solo"

Redazione TuttoMatera.com
19.06.2018 11:40

L'ex ct Giampiero Ventura, foto: Fonte Web

"Le mie responsabilità me le prendo tutte. La colpa più grande che ho è quella di non aver abbandonato la nave, perché ho avuto diverse occasioni per farlo. Il calcio, è come un’azienda: se vieni delegittimato, non conti più, diventi solo un bersaglio". Dice la verità, solo la verità, nient’altro che la verità Giampiero Ventura, che questa mattina si confessa a La Gazzetta dello Sport.

In questi giorni, la ferita dei tifosi italiani si è riparte e l’ex ct dice come sono andate le cose: "Sentivo che nonostante tutto ce l’avremmo fatta. Ma con determinate premesse, anche battere una questa alla nostra portata era diventata un’impresa impossibile. La verità è che avrei dovuto dimettermi subito subito dopo il ko contro la Spagna o dopo il match contro l’Albania, quando solamente dopo tre minuti, Reggio Emilia cominciò a fischiare. Tre giorni prima era cominciata una delegittimazione continua con Ventura che era diventato il colpevole di tutto e la Figc era rimasta a guardare. Prima del match contro la Spagna mandai un’email alla Federazione della quale dissi che mi sentivo solo e non più al centro del progetto".

E poi si passa alle scelte: "Contro la Svezia ho ritenuto che Insigne non si sarebbe potuto esprimere al meglio per quelle che erano le sue caratteristiche. Ma se fosse stato in campo, il problema sarebbe diventato El Shaarawi o qualche altro. Balotelli? Avrebbe fatto parte per la squadra da portare ai mondiali. Ero andato a Nizza per vederlo e parlargli. Sarebbe stato convocato per le amichevoli contro Argentina ed Inghilterra. Andava reinserito al momento giusto visto che non si era lasciato bene con il gruppo e stavo creando le giuste premesse".

Commenti

Buongiorno Mercato - Reggina, si pensa ad un clamoroso ritorno. Catanzaro, tanti nomi sul taccuino. Virtus, un difensore nel mirino
Tutti colpevoli, nessuno escluso: Ventura sfiduciato e la Figc perchè non ha agito? L'analisi