Gli Azzurri

Mancini: "Ai Mondiali solo una squadra più forte di noi. Futuro? Agli Europei da protagonisti"

Redazione TuttoMatera.com
05.07.2018 12:40

Il ct Roberto Mancini in conferenza stampa, foto: Figc.it

"Non qualificarsi per il Mondiale è stato devastante. A parte il Brasile, non ho visto squadre più forti della nostra. Viste le squadre che ci sono a questo Mondiale, potevamo esserci benissimo anche noi. È un dispiacere assistere a questa competizione e non vedere l’Italia ma il calcio è così e non possiamo farci niente". È il pensiero di Roberto Mancini, che in un’intervista a Balalaika analizza diversi aspetti.

Se il passato non si può cambiare, si può lavorare per il futuro: "Penso che non sia così negativo come ha detto la maggior parte degli addetti ai lavori. Non essere al Mondiale è stato devastante, ma i giocatori che abbiamo a disposizione sono tutti bravi. Dobbiamo ritrovare l’entusiasmo per far sì che quanto accaduto in passato non accada in futuro. Ho trovato giocatori disponibili e la mia speranza è che possa giocare e crescere da qui a due anni. I nomi? Di quelli che ci sono nella rosa attuale dico Chiesa, Pellegrini e Caldara. Poi, uno dei giovani portieri che abbiamo potrebbe essere Donnarumma, o Meret".

Il percorso è ormai tracciato. E Mancini, continua: "Dobbiamo qualificarci per gli Europei e avere una squadra che possa puntare alla vittoria. Per questo, insieme ai giovani, abbiamo bisogno di pedine esperte. Credo che nel prossimo biennio, tutti i giocatori con esperienza alle spalle siano pronti a vestire la maglia azzurra. Il prossimo Mondiale? Ora ci sono gli Europei. A questo, penseremo in seguito".

Commenti

Lippi: "Italia, questo Mondiale aumenta i rimpianti. Ancelotti? Il migliore da dieci anni"
UFFICIALE - Catania, deciso il nuovo allenatore: ecco la scelta del club. La nota