Serie C News

L'ultima pagliacciata della Serie C: il clamoroso caso del Pro Piacenza

Redazione TuttoMatera.com
17.02.2019 15:35

Il pallone della Serie C, foto: Fonte Web

Al peggio non c’è mai fine. È proprio vero. Dopo aver dato la possibilità alla Pro Piacenza di tornare a giocare, dopo una decisione diversa presa per il Matera, quest’ultima a Cuneo si presenta con soli sette giocatori.

Sì, proprio così. La Serie C è ormai allo sbando e dopo l’esclusione del Matera arrivata in settimana, dopo la quarta rinuncia, un’altra brutta pagina sta per essere scritta. Perché la Pro Piacenza, questo pomeriggio, a Cuneo si è presentata con soli sette giocatori e senza staff tecnico. Per questo motivo, qualche settimana fa, il presidente Francesco Ghirelli prese la decisione di sospendere le partite del Pro Piacenza. Poi però, subito dopo l’esclusione del Matera, il club rossonero è stato invitato a ricominciare. La distinta di Cuneo-Pro Piacenza parla da sola: se non è una farsa questa, poco ci manca.

Ma non è finita qui. La partita, doveva giocare alle ore 14.30 ma comincerà con oltre 45 minuti di ritardo. Il motivo? Pare che alcuni giocatori del Pro Piacenza si siano presentati sprovvisti di tesseramento. L’arbitro, dopo aver fatto le verifiche del caso, ha dato il via per la disputa della partita. Ovviamente, si tratta di un’altra pagina nera per questa Serie C che ha permesso una situazione davvero assurda.

Commenti

DIRETTA GIRONE C - Segui il livescore su TuttoMatera.com della ventisettesima giornata di campionato in tempo reale
Che calcio è questo? A Cuneo gran farsa: ecco com'è andata