Il Tema

LA RIFLESSIONE - Il Rende approda a Matera: occasione o autogol? La pensiamo così

Roberto Chito
07.11.2019 17:00

Lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, FOTO: TUTTOMATERA.COM

Ovviamente la città si è divisa. Una questione che ha fatto parlare già dallo scorso agosto, quando si cominciava a vociferare della possibilità del Rende a Matera. Oggi, con il primo passo che vede il club biancorosso approdare al XXI Settembre-Franco Salerno, le opinioni si sprecano. Partiamo da un punto preciso: il Rende nella Città dei Sassi è un’occasione o un’autorete? Occasione per rivedere quella Serie C che solamente qualche mese fa la città ha perso.

Autogol, però, ovviamente il Rende non è il Matera, e i colori biancorossi non possono essere quelli biancoazzurri. Soprattutto in un anno, nel quale, molti con progetti, seppur diversi fra loro, stanno cercando di far ripartire il calcio a tinte biancoazzurre, ecco che l’arrivo del Rende può vanificare il tutto. Toccherà alle coscienze dei tifosi materani decidere come meglio comportarsi, se andare al XXI Settembre-Franco Salerno a seguire il Rende, oppure affidarsi ai colori biancoazzurri delle squadre materane che dal basso delle categorie regionali stanno cercando di riemergere. C’è ancora la tesi che il presidente Fabio Coscarella possa lasciare il titolo sportivo del Rende alla Città di Matera alla fine dell’annata calcistica.

A che pro, se nella cittadina cosentina si sta lavorando alla costruzione di un nuovo stadio? Meglio non illudersi. Ecco che l’arrivo del Rende a Matera non sembra portare giovamento a nessuno. Se l’amministrazione comunale, con questo atto pensa di aver fatto il proprio compito nel riportare nella Città dei Sassi la terza serie, si è davvero sulla strada sbagliata. Perché il Rende non sarà mai il Matera, e anche se qualche materano preferirà gustarsi la Serie C e non seguire le squadre materane, non avrà mai lo stesso effetto di seguire la squadra della propria città con la sciarpa biancoazzurra al collo.

Per questo, l’approdo del Rende è davvero un’occasione che l’amministrazione comunale non poteva perdere? Se le cose stanno così, che il Comune convochi una conferenza stampa e faccia chiarezza. Se così non è, meglio dare un contributo importante per la rinascita del calcio materano. Perché il Rende, prima o poi abbandonerà la nostra città. Mentre il Matera, rischia di restare a lungo nell’anonimato del calcio regionale.

UFFICIALE - Matera, torna la Serie C dopo pochi mesi: ecco chi arriva al XXI Settembre
RENDE A MATERA - Ecco la cifra che i biancorossi sborseranno al Comune per il XXI Settembre