Primo Piano

La svolta che serviva: dal modulo alla squadra, fino ai risultati. Imbimbo, questo è già un capolavoro

Roberto Chito
19.12.2018 20:20

Il tecnico Eduardo Imbimbo, foto: Emanuele Taccardi

Diverse volte è finito sul banco degli imputati della tifoseria materana. A lungo andare, però, ha dimostrato le sue qualità. Gli ultimi risultati sono il segnale decisivo che qualcosa è veramente cambiato. Eduardo Imbimbo ha preso in mano questo Matera ed è riuscito a capovolgerlo. In positivo, naturalmente. Anche perché, a parlare sono i numeri. I risultati ottenuti sono davvero importanti.

La squadra è stata costruita per la salvezza ed il trend rispecchia questo obiettivo. Con cinque punti in più, la classifica sarebbe del tutto diversa. Ma anche così, non dispiace assolutamente. Questo Matera poi, ultimamente ha dimostrato di potersela giocare contro tutti. Che siano avversari per lottare per il vertice o dirette concorrenti. Qualche piccolo errore, però, ci può stare. Non bisogna dimenticare da dove questo gruppo è partito e cosa è comunque riuscito a fare finora. Eduardo Imbimbo, pian piano è riuscito ad imprimere la sua mano capendo che a livello tattico c’era un bisogno di un cambiamento. E così, dalla difesa a tre, si è passati a quella a quattro. La squadra ha dimostrato di avere i giusti equilibri. Certo, qualche gol lo si può sempre prendere, ma adesso è tutto diverso.

Imbimbo ha sempre dimostrato che bisognava valutare le caratteristiche dei singoli giocatori per metterli nella posizione giusta nella quale rendere al meglio. Importante anche la valorizzazione di diversi giocatori. A cominciare dal centrocampista Bangu che proveniva da qualche annata non proprio positiva. Cerco, lo scuola Fiorentina non ha cominciato al meglio. A lungo andare, però, ha dimostrato le proprie qualità. E nelle ultime partite, è sicuramente la forza in più. Come non dimenticare l’ottima annata che sta disputando Ricci. Un giocatore quasi dimenticato dalla Serie C che dopo le due stagioni di Anzio, sta dimostrando di voler vivere una seconda avventura diversa. Un giocatore che fa la differenza. Da mezzala prima, da trequartista poi e ora, da esterno di centrocampo.

Nonostante l’attacco non stia attraversando un momento buono, ci pensa Ricci ad andare in rete. Il Matera, in questo momento sta davvero dimostrando il proprio valore. Una squadra che sta crescendo e mettendo in difficoltà le big di questo torneo. Merito di Eduardo Imbimbo che sembra essere riuscito a trovare il giusto bandolo della matassa. Un tecnico che sa alternare bastone e carota. Perché dice del vero quando c’è amarezza in diversi punti gettati alle ortiche per errori horror che dovevano essere evitati. Perché la classifica poteva essere diversa. E se hai un po’ di amarezza pareggiando contro il Catanzaro, quando tutti, alla vigilia, avrebbero sottoscritto per un risultato simile, è la conferma dei passi avanti che si stanno facendo.

Perché finora, il Matera ha sempre dimostrato di giocarsela alla pari contro chiunque. Soprattutto contro le big. Partite indirizzate al meglio tatticamente da Eduardo Imbimbo che riesce sempre ad imbrigliare l’avversario, ma il suo Matera è sempre lì, a fare la prestazione è a provarci. Ovviamente, l’organico è questo e di più, sicuramente non si poteva fare. È già un miracolo che il Matera, sul campo, ha conquistato 16 punti. In piena linea con gli obiettivi. Anzi, possiamo tranquillamente dire qualcosa in più. Poi, le penalizzazioni e i problemi che ci sono fuori quel rettangolo verde, non possono essere attribuiti a tecnico o giocatori.

Loro, sul campo, il massimo lo stesso facendo. E sicuramente, un po’ più di calore verso queste persone non guasterebbe. Perché non si può sempre lottare per il vertice, e fare un buon calcio non vuol dire sempre dominare l’avversario. Se pensiamo dalle cinque sconfitte consecutive ad oggi cosa è stato fatto, il bicchiere non può che essere mezzo pieno. E non era assolutamente facile: meriti dunque ad Eduardo Imbimbo che da questo gruppo sta ottenendo più del massimo.

Commenti

Testa alle vespe: il Matera prepara un'altra sfida intensa. Le ultime
UFFICIALE - Frosinone, si volta pagina: Longo paga per tutti. Baroni riparte subito chiaro: "Voglio il massimo da parte di tutti". E Stirpe: "Mercato da protagonisti"