Primo Piano

Auteri: "Matera, ecco cosa cambia. Il morale?La nostra situazione"

Roberto Chito
21.04.2018 19:46

Il tecnico Gaetano Auteri, foto: Emanuele Taccardi

"Sapevamo di incorrere in qualche punto di penalizzazione. Quando arrivano queste sanzioni c’è sempre un attimo di smarrimento ma devo dire che i ragazzi l’hanno subito metabolizzata. Hanno subito ripreso coscienza della realtà e pensato alla partita di domani che comunque l’avremmo dovuta affrontare". È il pensiero di Gaetano Auteri dopo l’ennesima settimana travagliata che ha vissuto il Matera in questa stagione, culminata con il meno sei.

Prima della partenza per Andria, il tecnico siciliano ha fatto il punto della situazione dopo le vicissitudini che hanno stravolto la classifica dei biancoazzurri: "Vedremo cosa succederà. Al momento, però, non ha nessuna importanza essere fuori o dentro i play off. Infatti, a tre giorni dalla fine del campionato la classifica la si guarda poco. I conti, come dico sempre, si fanno sempre e solo alla fine. Noi, speriamo di centrare un traguardo importante e prestigioso, al di là della penalizzazione. In queste tre partite accetteremo la sfida come faranno anche gli altri. Nello spogliatoio non c’è assolutamente pessimismo o negatività. La penalizzazione è arrivata ed è stata subito digerita. Ora lo sguardo deve essere sul futuro e non sul passato, anche perché in questo momento non ha senso piangersi addosso. Il Matera è competitivo dal punto di vista mentale, tecnico e tattico, nonostante queste e altre difficoltà".

In settimana, c’è anche stato un incontro fra squadra e tifosi. E i contenuti di questa chiacchierata li svela proprio Auteri: "I nostri tifosi non ci sono mai stati lontani. Hanno deciso di incontrarci per poter essere rassicurati sull’atteggiamento mentale dei ragazzo. E di questo me ne sono occupato anche io durante la settimana. Per questo, oggi posso tranquillamente dire che i ragazzi hanno metabolizzato al meglio la penalizzazione. Mi ha fatto davvero piacere che i tifosi hanno voluto questo confronto. Hanno visto visivamente i ragazzi i ragazzi disponibili, quelli che scendono in campo, e ovviamente non quelli indisponibili. E hanno notato che hanno l’obiettivo di far bene".

E allora, con questi presupposti si può pensare alla partita del Degli Ulivi. Contro la Fidelis Andria il Matera si gioca tanto anche in previsione di ciò che potrebbe succedere a breve. E su questo, Auteri, afferma: "Domani ce la vedremo contro una buonissima squadra. La Fidelis Andria è composta da tanti giocatori di valore. Inoltre, è una squadra organizzata con buoni contenuti tecnici. Andria, poi, è sempre stato un ambiente particolare. Troveremo un avversario tosto. Però, ci tengo a precisare che il Matera in questo momento non è di certo un agnellino. Anche noi sappiamo che per le avversarie siamo una squadra difficile da affrontare".

Dal campo, però, c’è anche buona notizia come il ritorno di Mattera. E su questo, Auteri è raggiante: "Finalmente è convocato. È da un mese che lavora con noi. È sulla strada del completo recupero ma potrà tornarci comunque utile. Però, dire se sarà impiegato da subito è impossibile adesso. Infatti, dobbiamo andarci con cautela. Gli altri? Abbiamo recupero anche Salandria e Dugandzic per vengono ad Andria con noi. Ci sono anche Buschiazzo e Scognamillo che hanno accusato piccoli acciacchi ma non abbastanza per lasciarli a casa".

Commenti

Probabile formazione - Matera, qualche dubbio c'è: quale soluzione?
Probabile formazione - Fidelis Andria, formazione quasi decisa: c'è un solo dubbio