Primo Piano

Un Matera polivalente: dal 3-4-3 in poi, tante soluzioni quest'anno

Redazione TuttoMatera.com
15.05.2018 18:50

I biancoazzurri in gruppo, foto: Fonte Web

Non ha mai cambiato così tanto come in questa stagione. Gaetano Auteri, famoso per il suo 3-4-3, quantomeno quest’anno, in diverse occasioni ha deciso di mettere da parte il suo schieramento preferito per optare per altre strade. Una serie di esigenze hanno portato il tecnico siciliano a prendere questa serie di decisioni.

Prima gli infortuni, poi esigenze tecniche, infine per i giocatori a disposizione. Gaetano Auteri, mai come in questa stagione si è adattato al meglio alle esigenze del momento. Il 3-4-3, vero e proprio marchio di fabbrica del tecnico, è stato messo da parte in diversi momenti della stagione. Sin da subito. Dopo il ko di Monopoli, Auteri vara la rivoluzione. Da quel momento si passa al 4-3-3 che porta il Matera alla conquista di ben quattro vittorie consecutive. Molti giocatori vengono adattati in posizioni che mai avevano ricoperto fino a quel momento. Un primo esperimento che poi porta sempre più ad una vera e propria conferma.

Auteri, però, non ha mai moduli decisi o prefissati. Infatti, anche a partita in corso cambia tatticamente la sua squadra, senza mai evitare il ritorno al 3-4-3. A febbraio, però, viene messo da parte. Si passa al 4-2-3-1 che esalta le caratteristiche di diversi giocatori, soprattutto sulla trequarti. E soprattutto, mette in primo piano le caratteristiche di Dugandzic che va in rete con facilità. Auteri, ha il merito di inventarsi Casoli prima mediano, poi prima punta ma anche Di Sabatino terzino.

Commenti

Non solo allenatore: Auteri, altri panni nel momento più difficile
Di Somma: "Matera, ecco come stanno le cose per adesso"