L'Intervista

D'Antonio: "Ecco come sta la squadra. Triarico? Fatto un gran lavoro"

Roberto Chito
28.10.2018 13:25

Il preparatore atletico Pasquale D'Antonio, foto: Sandro Veglia

"Alla sfida contro il Trapani la squadra arriverà nelle migliori condizioni. Infatti, settimana prossima avremo il tempo per poter smaltire i carichi di lavoro che hanno fatto svolgere in questa settimana al gruppo". Parole di Pasquale D’Antonio che ha fatto il punto della situazione sulla condizione atletica della squadra biancoazzurra dopo questa settimana di riposo importante da diversi punti di vista.

Il preparatore atletico dello staff tecnico di mister Eduardo Imbimbo, intervisto da Le Cronache Lucane Tv, ha detto: "La pausa ci ha permesso di aumentare i carichi di lavoro. Soprattutto dal punto di vista dell’intensità dove io ci tengo molto. Abbiamo lavorato sia con la palla, sia a secco con carichi di lavoro fisicamente duri. La squadra, sia nella pre season che durante il corso della stagione ha lavorato tanto fisicamente. Da questo punto di vista, è stato un lavoro ripreso. Triarico? Ha recuperato perfettamente e da domani si aggregherà al resto del gruppo. In questa settimana ha lavorato a parte con carichi e mezzi diversi portati avanti da un mio collaboratore che ha permesso al giocatore di tornare nelle migliori condizioni".

Dunque, dopo una settimana di carichi pesanti, è prevedibile che quella che comincerà domani sarà diversa. E su questo, D’Antonio è chiaro: "Ora diminuiremo i carichi di lavoro. Però, per i miei standard si lavorerà sempre dal punto di vista dell’intensità che sarà sempre alta. Nonostante diminuiremo il volume, ci alleneremo sempre al cento per cento, anche perché in partita cerchiamo sempre la massima intensità. La squadra dà sempre il massimo in allenamento, poi il calcio è imponderabile e può succedere di tutto".

Commenti

Lavoro atletico e tattico: e la settimana del Matera va via così
Serie A, la decima giornata - Il Milan torna a vincere. Napoli e Roma non si fanno male e la Juventus scappa. Corsa salvezza, che risultati