Serie C News

UNIVERSIADI - Il punto del ct Arrigoni: "Pronti per questa sfida con grande motivazione". I convocati

Redazione TuttoMatera.com
28.05.2019 16:37

Il ct Arrigoni, FOTO: LEGA-PRO.COM

Manca poco più un mese al via alla Universiade di Napoli. Prosegue la preparazione degli azzurri guidata dal tecnico Daniele Arrigoni. La squadra è impegnata nel terzo e ultimo stage di selezione al Centro Tecnico di Coverciano fino al 30 maggio.

Lo stage si è aperto con il saluto della Lega Pro alla squadra e allo staff tecnico nell’aula Azeglio Vicini. A portarlo a nome del Presidente Ghirelli è stato Emanuele Paolucci, Segretario Generale Lega Pro che ha sottolineato l’importanza delle motivazioni e dei valori per una vetrina prestigiosa come è l’Universiade. Il selezionatore Daniele Arrigoni prima di scendere in campo per dirigere l’allenamento ha commentato l’andamento della selezione che porterà alla squadra per la Universiade in programma dal 3 al 14 luglio.

In vista dell’importante appuntamento, il ct Daniele Arrigoni ha fatto il punto della situazione: "Si sta creando un bel gruppo. Unito in campo e fuori. La base di partenza che ho ricordato anche ai giocatori è la grande motivazione. È il motore che spinge a dare il meglio si sé per rappresentare l’Italia nel mondo e confrontarci con altre scuole calcistiche di livello".

    

I CONVOCATI

PORTIERI: Favaro (Padova), Marcantognini (Fermana), Ferrari (Hellas Verona), Cucchietti (Alessandria).

DIFENSORI: Florio (Pordenone), Vitturini (Fano), Berra (Pro Vercelli), Gatti (Monopoli), Delvino (Alessandria), Giraudo (Ternana), Tentardini (Monza), Pogliano (Reggina).

CENTROCAMPISTI: Galli (Monza), Magnino (FeralpiSalò), Sbrissa (Siena), R. Serena (Padova), Collodel (Vibonese), Zonta (Vicenza), Segrè (Venezia), Grieco (Fermana).

ATTACCANTI: Ungaro (Reggina), Galeandro (Albinoleffe), Ruzzittu (Arzachena), Bragadin (Scandicci), Strada (Adrense), Cericola (Rieti).

SERIE A - Al via il valzer delle panchine: in tante pronte a cambiare? La situazione
SERIE A - Milan, parte la rivoluzione: Gattuso lascia con classe e stile. Ecco i nomi per la successione