Tutto Calcio

NAZIONALE - Dalle macerie alla ricostruzione: questa Italia è ripartita alla grande. Mancini il protagonista principale della rinascita

Redazione TuttoMatera.com
19.11.2019 10:00

L'esultanza degli azzurri, FOTO: FIGC.IT

Record su record. Da novembre 2017 a novembre 2019 è cambiato tutto. L’Italia, è tornata. Merito di Roberto Mancini che a maggio 2018 ha preso in mano una squadra a terra sotto tutti i punti di vista, ferita dal mancato mondiale conquistato. Roberto Mancini, però, dopo l’esperienza russa allo Zenit è tornato con idee chiare: "Chiunque indossi la maglia azzurra deve tirare fuori i loro sogni". Da quel momento, è cominciata una nuova era.

L’inizio non è stato facile. Mancini, però, lo aveva messo in conto. Qualcosa bisognava lasciare per strada, era impossibile ottenere tutto e subito. Così, la Nations League è stata sacrificata, salvo poi sfiorare una clamorosa qualificazione nell’ultima partita contro il Portogallo. Da lì, l’Italia ha voltato completamente pagina, lasciandosi alle spalle le macerie di qualche mese prima e cominciando a guardare al futuro. Un futuro roseo, o meglio verde: tanti i giovani chiamati dal ct ed inseriti senza problemi, senza tabu da sfatare. Giocatori che qualità e di talento pronti a dare il proprio contributo. Mancini ha messo in piedi un 2019 straordinario: dieci vittorie su dieci nelle qualificazioni per Euro 2020. E non diciamo che il Girone era facile, perché due anni fa sappiamo bene come sono andate le cose.

Diamo i meriti ad un ct che in pochi mesi ha messo in piedi una squadra che gioca e diverte, che è un piacere vedere, che ha riportato negli stadi e davanti alle televisioni tanti italiani che erano feriti dal mancato mondiale. Una Nazionale che adesso guardare ad Euro 2020 come la mina vagante del torneo. Inutile mettere pressioni. Inutile parlare di obiettivi. Mancini ha tracciato una strada e la squadra lo segue. I numeri parlano, le prestazioni ancor di più. Le amichevoli di marzo, sicuramente potranno dire a che punto è il processo di crescita di questa squadra. L’Italia, però, è tornata ed è pronta a stupire.

NAZIONALE - Mancini: "Non si fanno nove gol a caso. L'europeo? Ci sarà tempo: questa sarà la scelta più dolorosa"
NAZIONALE - Verso Euro 2020: dal rischio del Girone di ferro alla richiesta di chiudere il campionato in anticipo. La situazione