Sala Stampa

Corso: "Oltre il meno otto. Noi concentrati su un unico obiettivo"

Roberto Chito
31.10.2018 19:40

Il centrocampista Davide Corso

"Gli otto punti di penalizzazione li abbiamo appresi quando siamo arrivati allo stadio per l’allenamento. Non sapevamo nulla. A noi cambia poco. Pensiamo solamente al campo e a dare il massimo in ogni partita". Sono le parole di Davide Corso, presente in conferenza stampa questo pomeriggio. Il centrocampista, infatti, pensa esclusivamente alla sfida contro il Trapani di sabato pomeriggio.

Primo appuntamento di un mese davvero intenso per i biancoazzurri. E su questo. Corso, afferma: "Stiamo preparando la trasferta di Trapani come tutte le partite disputate finora. Sappiamo che ci troveremo di fronte una squadra che punta a vincere il campionato. Noi, però, in Sicilia ci metteremo il massimo impegno per cercare di portare a casa un risultato positivo. Cosa temere? Devo dire che il Trapani è davvero un’ottima squadra. Però, se devo scegliere dico che il loro punto di forza è Corapi, un giocatore che ha vinto diversi campionati".

Il valore del Trapani è indiscutibile ma il ko che i granata hanno rimediato a Cava dei Tirreni lo scorso weekend può rendere in qualche modo meno ostica questa sfida? Ecco la tesi di Corso: "In questo campionato tutte le partite sono difficili. Il loro ko contro la Caves dimostra che quella campana è una buonissima squadra e che tutte le partite sono toste e soprattutto presentano insidie diverse. Ovviamente, ogni partita ha un discorso a sé".

Corso, ha cominciato come difensore centrale, per poi giocare a centrocampo contro la Casertana. E ancora una volta, si discute sul suo ruolo: "Come ho sempre detto il mio ruolo è quello di centrocampista centrale ma posso tranquillamente adattarmi come difensore. Sono a disposizione del mister. Ovviamente, sarà lui a decidere dove schierarmi, io do massima disponibilità".

Commenti

Lamberti: "Penalizzazione che fa rabbia. Mercato? Ne arriveranno tre"
UFFICIALE - Juventus, termina qui l'era Marotta: ricca buonuscita per l'ex dirigente. Pronta la nuova avventura