I Play Off

Siena-Cosenza 1-3: Festa rossoblu a Pescara. Partita senza storia: Cosenza, è Serie B

Roberto Chito
17.06.2018 01:40

L'esultanza del Cosenza, foto: Fonte Web

La notte magica è del Cosenza. È la formazione di Piero Braglia a centrare la promozione in Serie B, quindici anni l’ultima volta. Dopo una ricorsa in campionato e dopo nove partite di play off, i rossoblu superano anche l’ultimo ostacolo. A Pescara, battono tre a uno il Siena e si aggiudicano l’ultimo posto in cadetteria. Un traguardo meritato da parte di una formazione che in questi play off ha avuto un trend davvero importante.

Nel primo tempo, è il Siena a partire meglio. La formazione di Mignani preme il piede sull’acceleratore anche se dalle parti di Saracco non arrivano grandi pericoli. Pian piano, però, sale in cattedra la formazione di Braglia che sfiora per la rete del vantaggio con D’Orazio che impegna Pane. Al secondo tentativo, però, il Cosenza passa in vantaggio. Erroraccio della difesa bianconera, Tutino serve Bruccini con un perfetto assist e il centrocampista non sbaglia. Al tramonto del primo tempo, i rossoblu possono anche raddoppiare. Ci prova Mungo dal limite dell’area a sorprendere Pane: palla che esce di millimetri.

Nel secondo tempo, passano tre minuti e il Cosenza raddoppia. Parte tutto da una punizione mal calciata dal Siena, contropiede di Tutino che fa tutto da solo, e completa l’opera battendo Pane. Partita ormai in cassaforte per i calabresi, ma i toscani riescono a riaprirla. Ingenuità di Dermaku su Marotta e calcio di rigore. Lo stesso attaccante dal dischetto non sbaglia. Il Siena, il pareggio non lo sfiora mai, anche se si fa vedere con Mahrous che sfiora di pochissimo la traversa.

Il finale di partita, però, è tutto del Cosenza. Infatti, a quattro dal novantesimo, arriva anche il tris, che di fatto chiude la partita. Bellissima la realizzazione di Baclet che con un perfetto diagonale beffa Pane. Il Cosenza, sulle ali dell’entusiasmo, va a centimetri dal poker. È Perez che da pochissimi passi centra la traversa. Ma è semplicemente l’inizio della festa per un Cosenza che ritrova la Serie B, dopo una stagione cominciata male, e terminata in gloria.

     

IL TABELLINO

SIENA-COSENZA 1-3

RETI: al 35’ pt Bruccini (C), al 3’ st Tutino (C), al 28’ st Marotta su rigore (S), al 41’ st Baclet (C).

COSENZA (3-5-2): Saracco. Idda, Dermaku, Camigliano, Corsi (dal 45’ st Boniotti), Bruccini, Palmiero (dal 45’ st Loviso), Mungo (al 25’ st Calamai), D’Orazio, Tutino (dal 39’ st Perez), Okereke (dal 25’ st Baclet). A disposizione: Zommers, Pasqualoni, Ramos, Braglia, Trovato. Allenatore: Braglia.

SIENA (4-3-1-2): Pane, Brumati (dal 7’ st Guerri), Sbraga (dal 7’ D’Ambrosio), Panariello, Mahrous (dal 45’ st Solini), Cleur, Damian, Vassallo (dal 45’ st Dossena), Neglia, Marotta, Emmausso (dal 23’ st Guberti). A disposizione: Crisanto, Biancalani, Cristiani, Fontana, Nassi, Panariello, Rossi. Allenatore: Mignani

ARBITRO: Massimi di Termoli.

Commenti

Diario Mondiale - Francia, ok a fatica. Delusione Argentina. La Croazia parte col botto
Buongiorno Mercato - Catania, occhi puntati su due big. Catanzaro, nuovi attaccanti nel mirino? Vibonese, colpo in difesa. Virtus, si riparte così