Le Altre

Viterbese, altra clamorosa richiesta di Camilli: con il Rieti non si gioca? La Lega Pro contrattacca ed è irremovibile. La situazione

Redazione TuttoMatera.com
31.10.2018 14:35

Piero Camilli presidente della Viterbese, foto: Fonte Web

Pietro Camilli ci ha riprovato. Il numero uno della Viterbese nella mattinata di oggi ha inoltrato richiesta alla Figc di rinviare il match con il Rieti. Il motivo? Sempre lo stesso: Camilli non vuole che la sua Viterbese giochi nel Girone C, volendo aspettare la decisione sulla Virtus Entella.

Probabilmente, quest’ultimo, però, non sa chi più partite vengono recuperare, più c’è il rischio che la sua Viterbese giochi praticamente ogni tre giorni negli ultimi mesi. Una battaglia che prosegue anche se la Lega Pro nelle ultime ore, è stata praticamente chiara: "Nel prossimo turno di campionato nel weekend del 3-5 novembre si disputeranno tutte le gare in programma. Dobbiamo ripristinare la regolarità della competizione, fermi e impregiudicati i diritti delle società che ancor oggi vedono pendenti i loro giudizi".

Secondo i colleghi di TusciaWeb.eu, però, la partita fra la Viterbese e la Lega Pro è ancora tutta da giocare. Nonostante il rinvio richiesto dal club gialloblu è stato rigettato, al momento non è stata ancora aperta la prevendita per la partita contro il Rieti. La battaglia di Piero Camilli prosegue, questa volta, però, la Lega Pro non ha intenzione di accontentare il numero uno della Viterbese: o si gioca, oppure sarà sconfitta a tavolino.

Commenti

Girone C, pioggia di penalizzazioni da parte del Tribunale Nazionale Federale: sei club sanzionati. Ecco la nuova classifica
UFFICIALE - Siracusa, clamorosa decisione di Pagana: "Scelta per il bene del club e della città". La palla ora passa al club