Il Personaggio

Caccia al riscatto: Corado-Matera, la storia ricomincia in salita

Roberto Chito
10.09.2018 22:55

L'attaccante Gaston Corado, foto: Emanuele Taccardi

Doveva essere la stagione del riscatto. Ma da come è cominciata possiamo tranquillamente dire che la strada è in salita. Gaston Ezequiel Corado contro il Cosenza è andato ko. Pochissimo è durata la sua partita sabato pomeriggio. Poteva essere la giusta chance per dimostrare quelle che sono le sue qualità. Da domani si capirà l'entità dello stop. La speranza è che si tratti di un semplice spavento.

Corato, infatti, dopo pochi minuti in uno scontro di gioco ha gettato la spugna. Il tecnico Imbimbo ha deciso di non rischiare. E così, fuori la punta argentina per il giovane centrocampista Hysaj. Troppo pochi i minuti per Corado che in questo inizio di stagione non ha certamente brillato. Anzi, le prestazioni finora corrette non incoraggiano. La speranza è che nelle prossime settimane qualcosa possa cambiare. Il Matera crede in lui. La speranza è che possa ritornare quell'attaccante visto a Caserta due stagioni fa. E in quella stagione, con l'attaccante argentino c'era anche Orlando, che ha ritrovato in biancoazzurro in queste settimane.

La speranza era di rivederli al centro dell'attacco di Imbimbo. Sicuramente una coppia importante per la Serie C. Ma che deve ancora dimostrare tanto. Finora, infatti, altri giocatori stanno facendo meglio. Il tempo, però, è dalla loro parte. Come per Corado. La speranza è che domani, alla ripresa degli allenamenti, possano arrivare notizie confortanti sulle sue condizioni. Poi toccherà al puntero argentino dimostrare tutto il suo valore. Il Matera crede in lui e lo aspetta. Adesso, però, la palla passa all'attaccante. Solo il tempo darà una risposta.

Commenti

Si rivede la luce in fondo al tunnel? Stendardo-Matera, nuova era?
Portogallo-Italia 1-0: Gli azzurri non sanno più vincere. Andrè Silva decide il match