Primo Piano

Fra trattative e imprevisti vari è un weekend amaro per i biancoazzurri. Quale futuro ci sarà adesso?

Roberto Chito
28.07.2018 19:18

La sede del Matera, foto: TuttoMatera.com

Dopo il weekend di fantasie e prime idee di calcio mercato, sette giorni dopo sembra essere cambiato tutto. O meglio, gli equilibri potrebbero mutare nuovamente, perché al momento di certo non c’è davvero nulla. Quale sarà la proprietà del Matera nella stagione 2018-19? A questa domanda, purtroppo non c’è nessuna risposta. Il passaggio di consegne da Columella a Lamberti sembrava essere una semplice formalità.

TANTI IMPREVISTI – E invece no. L’affare si è complicato. Nella giornata di ieri era previsto il passaggio di consegne, dopo aver sottoscritto l’accordo preliminare dieci giorni fa. Doveva essere dato un taglio netto al passato, con la proprietà avellinese, pronta da questa mattina ad annunciare i primi acquisti e a concentrarsi soprattutto sulla parte sportiva. Invece no. Nella giornata di ieri, il definitivo passaggio di consegne non c’è stato. Dopo una giornata estenuante, Columella e Lamberti si riaggiorneranno nelle prossime ore, con la speranza che le richieste di entrambi possano collimare, soprattutto per il bene del Matera e dei suoi tifosi che al momento non conoscono futuro. O meglio, questo c’è ma è tutto in stand-by, perché senza atto formale non si può far niente. A fronte di imprevisti improvvisi, il tutto sembra essere in alto mare.

COS’É SUCCESSO? – Il preludio a questa situazione l’abbiamo avuta durante la settimane. Il presidente Lamberti, e soprattutto il dg De Simone, hanno più volte ribadito che hanno ereditato una situazione difficile, e a tratti imprevista. Che questa, si stata ribadita alla vecchia proprietà al momento di sottoscrivere il contratto? Gli attori che hanno parlato in queste ore, hanno dichiarato che ci sono stati imprevisti. Ovviamente, senza l’opinione di Columella è davvero difficile capire cosa sia davvero accaduto. Sicuramente, la proprietà avellinese, prima di compiere un passo così importante vuole vederci chiaro, e soprattutto avere alcuni chiarimenti in merito.

PUNTI OSCURI – Nel dettagli, le questioni che hanno bloccato la trattativa non si conoscono. Su queste, al momento, si preferisce tenere le bocche cucite, visto che in fase di trattativa è meglio non esporsi. In ogni casi si sta lavorando. I punti oscuri, però, sembrano essere diversi. A cominciare dalla questione stipendi, con circa cinque giocatori che non sono stati pagati e che hanno portato la nuova proprietà di fronte ad una situazione inattesa. Poi, sembra che la situazione debitoria non sia così chiara come sembrava qualche giorno fa. Una situazione difficile da capire che sta prendendo i connotati di un tormentone.

POSSIBILE SOLUZIONE? – Lunedì, dovrebbe essere la giusta decisiva: dentro o fuori? Probabilmente sì. Oggi e domani, con le banche chiuse e notai al mare, sembra difficile arrivare ad una soluzione. La partita, però, si sta giocando in queste ore. Da una parte Saverio Columella, dall’altra Rosario Lamberti, in mezzo il destino del Matera. Comunque vadano le cose, l’importante è che si metta il club biancoazzurro davanti a tutti, come la passione di tanti tifosi che in queste ore sono davvero delusi visto che fra una settimana parte la stagione, e qui è ancora tutto fermo.

Commenti

L'esclusiva - Ripoli: "Di nuovo al lavoro. Matera, serve pazienza"
Ventura: "Nazionale, quanti errori. Serie A? Due colpi che danno un segnale all'Europa"