L'Intervista

ESCLUSIVA - Ferrullo: "Chi ha giocato meno ha dimostrato il suo valore. Grazie a questa società"

Roberto Chito
16.12.2019 18:45

Il vice-allenatore Donato Ferrullo dell'Usd Matera, FOTO: TUTTOMATERA.COM

"Si è trattato di un successo del gruppo. In questa squadra non ci sono prime e seconde linee: la partita di ieri lo ha testimoniato appieno. Questa vittoria, ha visto lo zampino di quei ragazzi che fino a ieri hanno avuto meno spazi di altri, ma che alla prima occasione utile hanno dimostrato il loro valore". Sono le parole di Donato Ferrullo, vice-allenatore dell’Usd Matera che commenta in questo modo la vittoria dei suoi. Il tecnico altamurano, a TuttoMatera.com, ha analizzato diversi aspetti.

SULLA PARTITA: "La Nuova San Mauro l’ha subito messa sul piano del nervosismo. Nel primo tempo abbiamo sprecato una grande occasione per pessare in vantaggio. Poi, loro hanno avuto anche la grande chance del calcio di rigore sbagliato. Devo dire che anche se fossimo andati in svantaggio, sicuramente nella ripresa l’avremmo ribaltata. I nostri avversari hanno giocato a ritmi che non potevano tenere per tutta la partita. Noi, però, abbiamo sempre tenuto molto bene".

SULLA SQUADRA: "Per noi è stata l’ennesima prestazione da capolista. Abbiamo voluto vincere in tutti i modi. L’unica arma che hanno gli avversari per costrastarci è quella di metterla sul piano del nervosismo. A livello di gioco non c’è partita. Lo dico senza presunzione, perché è consapevolezza che abbiamo nei nostri mezzi".

SU CRISTALLI: "Ha giocato una gran bella partita. Purtroppo gli è stato annullato un gol regolare. Ha dato l’anima e con le sue giocate ha deciso il match. È stato fondamentale per il due a zero perché poteva tranquillamente tirare in porta, ma ha deciso di passarla a Perrucci per il raddoppio".

SU TATARANNI: "Un ragazzo d’oro. La sua rete ha sbloccato la partita, facendoci trovare un gol fondamentale. Da lì, le cose per noi sono cominciate a mettersi in discesa. Ha anche sfiorare la doppietta che avrebbe sicuramente meritato".

SU ALBERTO MARSICO: "Nonostante una condizione fisica non ottimale visto che alla vigilia era febbricitante, ancora una volta si è dimostrato immenso. È la nostra bandiera. Gli aggettivi per lui, ormai sono finiti. Vuole esserci sempre, anche quando non è al meglio".

SU NUNZIO MARSICO: "Gli è stato chiesto di giocare da terzino destro, lo ringrazio perché la sua posizione è in mezzo al campo. Però, si è messo subito a disposizione dello staff tecnico e della squadra. Ha giocato con un grande cuore e ha dimostrato di essersi subito inserito nel gruppo".

SULLE DEDICHE: "Per la prima volta mi permetto di citare la società. Loro fanno dei grandissimi sacrifici per metterci nelle migliori condizioni. Noi, invece, facciamo il massimo per regalare anche ai nostri dirigenti risultati importanti. In più, vogliono dedicare la vittoria anche ai tifosi. A San Mauro Forte, ancora una volta si sono presentati in gran numero".

VOLLEY MASCHILE - La Sassi Academy Matera non si ferma più: altro successo e vetta solitaria. La cronaca
EX MATERA - Altro avvicendamento in panchina: la Fidelis Andria richiama un ex biancoazzurro