Sala Stampa

Imbimbo: "La sfida sarà solo contro il Catanzaro non con Auteri"

Roberto Chito
16.12.2018 17:40

Il tecnico Imbimbo in conferenza stampa, foto: TuttoMatera.com

"Non penso al confronto con Auteri, perché la partita è contro il Catanzaro. Devo pensare a preparare la squadra per ottenere la giusta prestazione domani. È giusto poi, che la piazza possa tributare una persona che ha regalato tre stagioni davvero importanti al Matera. Io, però, penso ad altro". Mette subito in chiaro le cose, il tecnico Eduardo Imbimbo alla vigilia della sfida che i suoi giocheranno contro i giallorossi.

Prima di pensare al Catanzaro, nella consueta conferenza stampa pre partita, Imbimbo non può che ricominciare dall’amarezza di Pagani: "Mi sono arrabbiato per tutti gli aspetti che ho sempre ripetuto. Avevo paura che potesse accadere una cose del genere e volevo fare di tutto per evitarlo. Bisognava essere più concentrati e cattivi, con un attenzione particolare. Queste sono quelle partite che cominciano in un certo modo, e alla fine possono anche finire peggio. Devo dire che tecnicamente, la squadra, giocando su un campo molto brutto, ha fatto un buon gioco. Insieme a quello però, bisognava essere più feroci per fare il terzo gol ed eventualmente anche il quarto. Al di là dell’aspetto tecnico, i due punti persi sono stati abbondantemente compensati con il capolavoro societario arrivato pochi giorni dopo. Amarezza in più? Per come abbiamo giocato sono stati due punti persi. Probabilmente, se non ci fosse stata una bella prestazione e subito quella rimonta, non dico che avrei firmato per il pareggio ma lo avrei accettato in un altro modo. Però, dopo averla giocata, e per come si sono messe le cose, sono due punti persi".

Inutile ritornare sul pareggio beffa di Pagani. Meglio guardare avanti e pensare al Catanzaro: "Sarà una partita difficile contro una squadra importante. Ne abbiamo affrontate tante finora e l’unica che ha dimostrato di avere qualcosa in meno rispetto alle altre è il Siracusa. Tutte hanno un potenziale molto forte ma il Matera ha sempre disputato partite notevoli, tranne per qualche pausa. Dai miei, domani, mi aspetto una grande prestazione contro una squadra che ha giocatori di categoria di un altro profilo e che è stata costruita con grandi ambizioni. Loro più riposati? A volte vengono fuori grandi prova con soli due giorni di riposo. Vedendo la rosa a disposizione del Catanzaro, probabilmente se avessero giocato mercoledì poteva essere superato con scelte diverse. Credo che se arriva la stanchezza è un problema caratteriale, di testa e non per la condizione o per le tre partite in una settimana".

Imbimbo, poi, ha anche un messaggio per i tifosi: "Ho rispetto per coloro che ci hanno seguito a Lentini o Pagani. Quella di domani, però, credo che sia un banco di prova importante anche per loro. Rimanere a casa non credo che sia un fattore economico per risparmiare il costo del biglietto. Questa squadra ha bisogno di calore e supporto. È bello vedere lo stadio pieno, anche se settimana dopo settimana vedo la tribuna dietro di me sempre più vuota e questo mi dispiace. Dico ai tifosi che questa squadra appartiene alla città: perché giocatori, allenatori e proprietari cambiano. I tifosi però, da anni sono testimoni delle vicende della propria squadra e contribuiscono in maniera attiva anche alla vita societaria".

Sul campo, invece, il Matera ha quattro partite per avvicinarsi ad altre squadre: "Tempo fa avevo detto che dovevamo recuperare la media di un punto a partita, per poi recuperare tutti gli altri da gennaio in poi. Credo che questo la squadra lo abbia fatto abbastanza. Purtroppo abbiamo perso diversi punti per delle ingenuità e degli errori individuali. Sono convinto che se la squadra sta bene mentalmente, può recuperare i punti persi durante questo percorso. Dopo la partita di Rieti tireremo una bella linea, cercando di sviluppare quanto prospettato".

Commenti

Girone C, i match delle 14.30 - Juve Stabia, pareggio acciuffato in extremis. Colpaccio salvezza del Rieti: tre punti pesanti. E la Viterbese non sbaglia più. I risultati
Girone C, i match delle 16.30 - Il Trapani si prende il secondo posto ma la vetta è lontana. Flop Casertana, pari per il Monpoli. Balzo della Virtus. I risultati