Primo Piano

MATERA - Quale sarà la scelta di Benedetto? Due sono le strade disponibili per il futuro

Roberto Chito
21.06.2019 15:40

L'imprenditore Nicola Benedetto, FOTO: FONTE WEB

"Sono disponibile a dare il mio contributo. Da solo o con altri, io ci sono". Parole che Nicola Benedetto aveva dichiarato la scorsa settimana. Parole che adesso escono alla ribalta soprattutto dopo la situazione che si è venuta a creare. Infatti, dopo i vari contatti con il Comune, l’imprenditore Michele Maggi si è fatto avanti. L’altamurano, ha manifestato l’intenzione di avviare un progetto di rilancio per il calcio materano, ma insieme ad altri.

Il Comune, da parte sua, ha dichiarato che a breve fisserà un incontro con tutti i soggetti che hanno manifestato interesse nell’ultimo periodo. E fra questi, c’è soprattutto Nicola Benedetto. Perché l’imprenditore del metapontino, in un primo contatto avuto con Palazzo di Città ha manifestato la propria intenzione di far calcio a Matera, anche se non si è ancora avuto un incontro ufficiale, come lo si è avuto con Maggi oggi. La domanda, però, sorge spontanea: cosa farà adesso Nicola Benedetto? Andrà avanti da solo, oppure deciderà di sedersi a tavolino per poter valutare la possibilità di formare un gruppo pronto a fare calcio a Matera? A questa risposta, potrà rispondere solamente lo stesso imprenditore materano. Da giorni, però, lo stesso Benedetto è irreperibile. In ogni caso, le sue intenzioni sono immutate.

Colui che ha ridato vita a Palazzo Gattini-Luxury Hotel e Mulino Alvino nella Città dei Sassi, adesso, deve prendere una decisione. Perché a breve sarà contatto dal Comune per poter presenziare a questo incontro. E in quel momento, Benedetto dovrà svelare le sue carte. O andare avanti da solo, presentando la manifestazione d’interesse il prima possibile. Oppure, alleandosi con Maggi e altri imprenditori da coinvolgere. Il momento delle decisioni è arrivato. E questo, non può più essere rimandato.

MATERA - La palla passa al Comune: Quando l'incontro fra gli imprenditori? I tempi
EUROPEI UNDER 21 - Italia, parla Di Biagio: "Prima i tre punti, poi penseremo al resto". E Kean: "Grande responsabilità per noi"