MATERA - Tragni detta la linea: "Rispettato i requisiti della Figc. Ci aspettiamo grandi risposte"

Roberto Chito
13.05.2019 13:07

L'assessore allo sport Giuseppe Tragni, foto: TuttoMatera.com

"Abbiamo da poco approvato in consiglio comunale la proceduta per avviare la manifestazione d’interesse per dare l’opportunità a questa città di avere nuovamente una squadra di calcio". Esordisce così, in conferenza stampa Giuseppe Tragni, assessore allo sport del Comune di Matera che svela quelle che sono le procedure per poter far tornare il calcio nella Città dei Sassi dopo le ultime vicissitudini.

Tragni, poi, continua: "Si tratta di un’indagine cognitiva al fine di individuare quelli che sono dei soggetti esterni al fine di allestire una nuova realtà calcistica nella nostra città. Tutto questo, serve per capire chi sono le società, o i singoli individui, interessati. Ci sarà una nostra commissione che sarà affiancata da una formata da tifosi che valuterà tutte le proposte: poi sarà il sindaco a decidere quella che sarà la più interessante. I tempi? Il bando per presentare la manifestazione d’interesse sarà aperto per un mese: dunque, il prossimo 14 giugno si chiuderà. Il Comune si aspetta grandi risposte non solo dal tessuto imprenditoriale cittadino ma anche da realtà nazionali".

Un aspetto fondamentale per poter presentare la manifestazione d’interesse, riguarda le norme della Figc che rispetto al passato si sono fatte molto più stringenti. Riguardo i requisiti, l’assessore Tragni spiega: "Sono quelli dettati dalla Figc, dai quali non possiamo discostarci. Questi, ovviamente devono essere rispettati da chi si aggiudicherà il titolo sportivo. Il famoso articolo 52 delle Noif è cambiato e oggi, serve un minimo di 300 mila euro per ottenere l’iscrizione in Serie D".

MATERA - Il bando per la manifestazione d'interesse è pronto: gli aspetti principali per la proposta
MATERA - Pagina per pagina, punto per punto: ecco il bando per la manifestazione d'interesse. Il testo