Sala Stampa

Imbimbo: "Toccate le corde giuste ma non abbiamo fatto ancora niente"

Roberto Chito
09.12.2018 20:56

L'allenatore Eduardo Imbimbo, foto: Sandro Veglia

"Del gruppo sono sempre stato orgoglioso. Dal match contro la Viterbese ad oggi, alla squadra, per quanto fatto non posso dire proprio niente. Però, ci sono alcune situazioni che bisognava migliorare. Ho toccato le corde giuste per far dare a tutti quel qualcosa in più". Sono le parole del tecnico Eduardo Imbimbo subito dopo la vittoria che il Matera ha conquistato contro il Rende.

Non può che essere soddisfatto il tecnico biancoazzurro dopo quanto visto dai suoi: "Forse è anche troppo facile parlare dopo un risultato così. Bisognava dare qualcosa in più, perché è essenziale quando ti trovi in una situazione difficile e ne devi uscire fuori. Loro hanno recepito al meglio questi messaggi, per questo bisogna far loro i complimenti. Dobbiamo essere consapevoli però, che non abbiamo assolutamente fatto niente. Maturità? Preferirei non dirlo più, visto che subito dopo abbiamo sempre steccato. La partita è stata preparata e interpretata bene. Abbiamo davvero sbagliato poco oggi".

Forse, l’unico neo nella prova dei biancoazzurri sono state le tante occasioni sprecate nel primo tempo: "Sì, è vero. Dobbiamo essere più cattivi e freddi sotto porta. Bisogna migliorare la cattiveria. Però, abbiamo fatto davvero delle ottime giocate. E da questo punto di vista possiamo solo continuare a lavorare. I cambi? È stato un segnale a questo gruppo: tutti possono trovare lo spazio e avere sempre la chance".

Commenti

Lamberti: "Matera, vittoria di testa. Sarà una settimana importante"
Triarico: "Questa è la strada giusta adesso. Paganese? Decisiva"