Siracusa, il caos dopo il blitz di Rende: cronaca di una giornata davvero folle. E adesso cosa accadrà? La situazione

Redazione TuttoMatera.com
15.02.2019 20:27

La maglia del Siracusa, foto: Emanuele Taccardi

Una giornata di ordinaria follia in casa Siracusa. Prima si era paventato il possibile ritorno di Giuseppe Pagana in panchina, poi la stessa ipotesi è stata smentita. Il posto successo sul Rende è stato rovinato da vicende che hanno creato una serie di problemi.

Il tutto è cominciato con la possibilità di dimissioni da parte di Ezio Raciti che quest’oggi non ha guidato l’allontanamento. Così, dalla serata di ieri si era parlato della possibilità di Pagana di tornare in panchina. La stessa ipotesi è stata confermata dal presidente Giovanni Alì che con l’ex centrocampista ha un ottimo rapporto, visti i successi sulla panchina del Troina la passata stagione. Con il possibile ritorno di Pagana, si era parlato anche dell’addio del ds ds Laneri, oltre che dei giocatori Catania, Palermo e Turati.

Insomma, una vera e propria rivoluzione di metà febbraio. A mettere acqua sul fuoco, poi, però, ci ha pensato l’amministratore delegato Nicola Santangelo, definendo le ultime notizie come infondate. Insomma, la gioia per il successo contro il Rende è durata davvero poco e la vigilia in vista del match di Potenza rischia di essere davvero tormentata.

Commenti

Girone C, decisi i recuperi della Viterbese: da febbraio a maggio sarà un tour de force. E resta in bilico una partita
Sapio: "A rimetterci non devono essere i nostri ragazzi: date le giuste garanzie per continuare. Molti sono già richiesti"