Tutto Calcio Mercato

Buongiorno Mercato - Catanzaro, verso un tris di acquisti. Trapani, destino incerto per tanti. Caos Bisceglie: tutti via? Parte il valzer delle punte

Redazione TuttoMatera.com
31.07.2018 10:00

L'attaccante Salvatore Caturano, foto: PianetaLecce.it

Abdou Doumbia è praticamente un nuovo giocatore del Catanzaro. Nella giornata di ieri, i giallorossi hanno trovato l’accordo con il Lecce, superando anche la concorrenza di Catania ed Ascoli che nelle ultime ore erano forti sul giocatore. Nella giornata di oggi dovrebbe esserci la firma per quello che è un grande colpo di mercato.

ALTRE TRATTATIVE – Ma non è finita qui. In casa Catanzaro è pronto ad essere contrattualizzato anche il centrocampista Iuliano che ha convinto in questi giorni. In attacco invece, sembra essere definitivamente sfumato Marconi. Non ha convinto Baldè, pronto a lasciare il ritiro. Il ds Logiudice, così andrà sul sicuro: per l’attacco si proverà il tutto per tutto su Caturano. In casa Trapani c’è da decidere il destino di diversi giocatori: Evacuo, Corapi, Taugourdeau e Ferretti, aspettano di capire quale sarà il loro futuro. Intanto, la Reggina ha praticamente chiuso con Pertermann.

SERVE LA PUNTA – Caccia al perno offensivo in casa Vibonese e Monopoli. I rossoblu, in queste ore stanno puntando con convinzione su Albadoro che sembra essere la nuova idea. I biancoverdi, invece, inseguono ancora Salvemini ma rischiano di perderlo: l’attaccante è ambito soprattutto dall’Arezzo. La Casertana, invece, continua ad insistere per Fischnallar. Il Rende è vicinissimo al difensore Pasqualoni e il Siracusa è vicinissimo a Stelitano.

CAOS BISCEGLIE – In casa neroazzurra, molti potrebbero andare via. A cominciare da Vrdoljak ormai vicinissimo alla Virtus Francavilla. Con le valigie in mano anche D’Ursi e Petta. Il primo, è ormai ambito da tanti club di terza serie, con Catania e Catanzaro davanti a tutti. Il difensore, invece, sembra essere ad un passo dalla Sicula Leonzio.

Commenti

Matera, quale futuro? Incertezza totale: il prosieguo spaventa
I dieci giorni del gruppo irpino alla guida del Matera. Il riassunto