Primo Piano

Il match - Matera, ma che combini? Clamoroso harakiri dei biancoazzurri: altri due punti buttati

Roberto Chito
12.12.2018 18:29

L'attaccante Gaston Ezequiel Corado, foto: Sandro Veglia

Come se fosse una sconfitta. Perché non si può gettare alle ortiche una partita sul doppio vantaggio. E soprattutto non si possono subire due gol da palla inattiva, e quando il tuo avversario è con un uomo in meno. Il Matera getta alle ortiche una partita già vinta. Risaliti prima e Triarico poi illudono i biancoazzurri che si sciolgono come neve al sola e la Paganese incredibilmente pareggia. Un due a due che sa di sconfitta, oltre che si beffa.

Nel primo tempo, il Matera ci mette appena due giri di orologio per sbloccare la partita e passare in vantaggio. Dagli sviluppi di calcio d’angolo, i biancoazzurri colpiscono con Risaliti che dimenticato dalla difesa azzurrostellata, si trova tutto solo in piena area: sfera sul secondo palo, e dopo il tocco sul palo, entra in rete. Match che si mette sui binari giusti per l’undici di Imbimbo che al 10’ sfiora anche il raddoppio. Gran giocata di Triarico che ci prova: sfera che termina sul palo. La Paganese è viva e risponde con due conclusioni di Cesaretti sulle quali Farroni è attento e non correre pericoli. Poco dopo il quarto d’ora, il Matera trova il meritato raddoppio. Ripartenza di Sepe che riesce a pescare Scaringella: cross in area per Ricci che prova una bellissima rovesciata, clamorosa respinta di Santopdre che toglie dal sette il pallone ma nulla può fare sulla ribattuta di Triarico che stampa in rete. Partita che sembra apparantemente chiusa. Ma non è così. Perché al 26’ la Paganese la riapre. Corner di Scarpa ed incornata vincente di Cesaretti in rete. Il Matera prova a colpisce soprattutto con Corado e Triarico anche se è la Paganese che nel finale di frazione prova il forcing senza però rendersi pericolosa.

Nel secondo tempo, invece, il Matera va vicinissimo alla rete del tris dopo 10 minuti. Bolide su punizione di Stendardo: miracolo di Santopadre che devia e Scaringella si divora in maniera clamorosa un rigore in movimento. E così, da gol sbagliato a gol subito. La Paganese, che resta in dieci per l’espulsione di Diop, riesce nel miracolo di trovare il pareggio. Al 14’ su punizione di Scarpa, è Piana a beffare una distratta difensa biancoazzurra e a trafiggere Farroni. Matera che nonostante l’uomo in più non riesce a creare pericoli dalle parti di Santopadre: la Paganese tiene bene e rischia solamente nel finale. Al 43’ ci prova Triarico con un potentissimo diagonale: il portiere azzurrostellato devia con un altro miracolo. Nel finale, il forcing biancoazzurro non spaventa la Paganese che non corre particolari rischi.

Due punti buttati alle ortiche. E menomale che alla vigilia il tecnico Imbimbo aveva rassicurato tutti, convinto del fatto che i suoi non avrebbero sbagliato partita. Almeno all’inizio, l’approccio è stato dei migliori. L’uno-due di Risaliti e Triarico aveva messo le cose nel migliore dei modi. E poi? Cos’è successo? La Paganese rimonta con due palle inattive, il Matera ancora una volta rimanda la vittoria in trasferta. E soprattutto, fallisce uno scontro diretto per la salvezza che era fondamentale. Ancora una volta due passi indietro dopo che se ne fa uno in avanti.

   

IL TABELLINO

PAGANESE-MATERA 2-2

RETI: al 2’pt Risaliti (M), al 18’ pt Triarico (M), al 26’ pt Cesaretti (P), al 14’ st Piana (P).

PAGANESE (4-3-3): Santopadre, Tazza, Piana, Diopa, Della Corte, Gori (dal 13’ st Punzi), Carotenuto, Sapone (dal 44’ st Gaeta), Scarpa, Parigi (dal 28’ st Cappiello), Cesaretti. A disposizione: Galli, Cappa, Garofalo, Gargiulo, Amadio, Della Morte, Alberti, Longo. Allenatore: De Sanzo.

MATERA (4-4-2): Farroni, Risaliti, Stendardo, Auriletto, Sepe, Triarico, Grieco (dal 41’ st Garufi), Bangu (dal 19’ st Dammacco), Ricci (dal 28’ st Casiello), Scaringella (dal 28’ st Galdean), Corado. A disposizione: Guarnone, Sgambati, Milizia, Corso, Lorefice. Allenatore: Imbimbo.

ARBITRO: Fabio Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto.

NOTE: Giornata nuvolosa su Pagani. Terreno di gioco in brutte condizioni Ammoniti: Grieco, Bangu, Scaringella e Galdean (M). Espulsi: al 6’ st Diop (P) per fallo da ultimo uomo. Angoli: 7-5 per il Matera. Recupero: 1’ primo tempo e 4’ secondo tempo. Spettatori: 400 circa con una ventina dei quali provenienti dalla Città dei Sassi.

Commenti

LIVE MATCH: Paganese-Matera 2-2: Finisce qui al Torre! Cesaretti e Piana rispondono a Risaliti e Triarico. Rileggi il match
Girone C, i match del pomeriggio - Tornano Juve Stabia: poker ai bianconeri per continuare la corsa. Due pareggi nelle altre sfide. I risultati