Il Tema

Tifosi materani su tutte le furie: tre i colpevoli per questa situazione

Roberto Chito
04.11.2018 19:13

I tifosi biancoazzurri, foto: Sandro Veglia

Il sesto ko stagionale ha mandato su tutte le furie il popolo biancoazzurro. Immediatamente dopo la sconfitta rimediata in quel di Trapani, il mondo del tifo materano ha cominciato a manifestare dissenso dopo gli ultimi risultati della squadra. I tifosi, sembrano aver trovato i principali colpevoli di questa situazioni. Dito puntato contro il ds Luigi Volume e il tecnico Eduardo Imbimbo.

A loro, si chiedono le dimissioni visto che la situazione sembra essere sempre la stessa e non accenna a migliorarsi. In molti, vogliono la testa di colui che ha fatto il mercato in questa estate. Il principale capo d’imputazione è quello di aver costruito una squadra troppo debole per affrontare un campionato di Serie C. Invece, le colpe che vengono attribuite all’allenatore irpino sono quelle di non saper mettere al meglio la squadra in campo. Tifosi davvero delusi e amareggiati, soprattutto dopo aver visto una classifica che settimana dopo settimana fa sempre più paura e che con la penalizzazione non fa che diventare più pesante. Il mondo biancoazzurro, poi, si rivolge anche alla proprietà.

Soprattutto al presidente Lamberti, al quale si invocano interventi immediati per poter cercare di raddrizzare questa situazione. In queste ore, sui vari gruppi social e nei luoghi di ritrovo del mondo biancoazzurro, non si parla d’altro. Sconsolazione e amarezza per un campionato davvero in salita. I più scettici vedono la salvezza come una chimera. Invece, i più positivi sostengono che con un’imminente rivoluzione tecnica, la situazione non è ancora compromessa. A questo malumore, il club di Rosario Lamberti deve cercare di porre subito rimedio. Il rischio è che lo stadio XXI Settembre possa svuotarsi e che il Matera sia lasciato solo.

Commenti

Un copione già visto, per l'ennesima volta: ancora zero punti e una classifica che fa paura. E adesso?
Reti fatte e subite: Matera, un problema da risolvere al più presto