Avversario

Mancini: "Matera, una rosa di qualità. I loro problemi? Ecco cosa penso"

Roberto Chito
24.03.2018 20:35

Il tecnico Gianfranco Mancini, foto: Fonte Web

"Se affrontiamo le partite guardando la classifica, sarebbe meglio restare sempre a casa. Ma fino ad ora non l'abbiamo mai fatto, abbiamo sempre fatto le nostre scelte tattiche, preparando le partite con attenzione". Molto chiaro il pensiero di Gianfranco Mancini che nel giro di tre giorni, con il suo Bisceglie, prima ha fermato il Trapani, poi il Catania. E ora, a Matera, il tecnico dei neroazzurri, cercherà di ripetere gli stessi risultati conquistati nei giorni scorsi. Nella conferenza stampa pre partita, Gianfranco Mancini approfondisce il pensiero sul match del XXI Settembre, dicendo: "Ci giochiamo sempre la gara con tutti. Andiamo a Matera a fare la nostra partita, se i ragazzi hanno acquisito la maturità giusta lo vedremo domani in campo contro una squadra come il Matera, che ha una rosa di qualità. I problemi della loro società? Secondo me la situazione societaria del Matera non influisce sulla partita, anche perché non è una situazione nata ieri. Penso che in una squadra professionistica non sia il ritardo nei pagamenti ad influire sulla prestazione. Credo che chi scende in campo non sta a pensare allo stipendio. Non penso che il nostro compito sia facilitato da questo". Di fronte, il Matera, si troverà un Bisceglie in un momento davvero di grazia. La formazione neroazzurro proviene da ben sei risultati positivi. E su questo, Mancini, afferma: "Il Bisceglie sta bene, anche in questi due giorni dopo la partita col Catania abbiamo recuperato le energie fisiche e mentali per preparare bene questa partita. Abbiamo lavorato bene anche stamattina, è normale che l'intento del Bisceglie è quello di prolungare la striscia positiva il più possibile. L'unico errore che non dobbiamo commettere dopo aver fatto due ottime prestazioni con due grandi del campionato è pensare di aver fatto il massimo. Ho chiesto alla squadra di continuare a migliorarci giorno dopo giorno perché ci sono ancora tanti margini di miglioramento. L'obiettivo è affrontare le prossime sette gare come abbiamo fatto fino ad ora. È normale che ci possa essere un periodo di flessione, noi dobbiamo essere bravi ad evitarlo sotto tutti i punti di visti. Ormai si è acceso il riflettore sul Bisceglie e noi dobbiamo cercare di non farlo spegnere perché è un bel momento per tutti e noi lo percepiamo". Continuità di risultati ma anche di formazione. Anche se Mancini ha annunciato che qualche piccolo cambio potrebbe esserci: "Non ho fatto il turnover nelle ultime due gare per due motivi fondamentali. Il primo, questi ragazzi ci hanno dato delle certezze tattiche, quindi andare a stravolgere i titolari potrebbe minare degli equilibri. Poi essendo una squadra giovane comunque i ragazzi ci mettono poco a recuperare, quindi non è necessario fare troppo turn over. Nella gara col Matera farò qualche piccolo cambio ma niente di eclatante".

Commenti

Bisceglie, la probabile formazione: Idee chiare in casa neroazzurra
Nazionale, Costacurta: "La data del nuovo ct. La scelta? La situazione"